17 settembre 2019
Aggiornato 11:00
A Trieste la prima area test

GoOpti: cresce il business sul mercato italiano. Già 50.000 passeggeri trasportati

Numeri da capogiro per questa nuova start up che si è affacciata da poco sul mercato italiano e ancor più straordinari se si considera che nei primi mesi il servizio era operativo in poche città del nord-est
Uno dei mezzi di trasporto di GoOpti
Uno dei mezzi di trasporto di GoOpti

TRIESTE - A 12 mesi dal lancio in Italia del nuovo servizio on line, GoOpti, società leader nella prenotazione di transfer da e per gli aeroporti, festeggia, proprio in concomitanza del suo primo anno di attività sul mercato italiano, il raggiungimento di un traguardo davvero importante: 50.000 utenti che hanno effettuato una prenotazione sul sito online goopti.com per raggiungere comodamente e senza stress l’aeroporto con prezzi convenienti.
Numeri da capogiro per questa nuova start up che si è affacciata da poco sul mercato italiano e ancor più straordinari se si considera che nei primi mesi il servizio era operativo in poche città del nord-est. La città di Trieste, in particolare, ha avuto un ruolo importante rappresentando proprio una delle prime aree test da cui è partito il servizio diventando oggi una realtà in cui il business e la richiesta dei propri servizi si sono fortemente consolidati.

I vantaggi di GoOpti
Il successo di GoOpti deriva dalla propria piattaforma www.goopti.com, un’efficiente e innovativo marketplace in grado di soddisfare la domanda sempre più crescente di raggiungere i principali aeroporti o hub del nord Italia da parte chi vive in centri di media dimensione privi di servizi pubblici performanti. Spesso chi desidera viaggiare da questi centri si ritrova ad 1-3 ore di distanza dagli hub di partenza quali Verona, Bologna, Venezia, Treviso, Bergamo Orio al Serio e gli aeroporti di Milano. La conseguenza è affrontare un costo a volte non indifferente tra pedaggi e carburante, oltre al rischio derivante dalla stanchezza di mettersi alla guida dopo numerose ore di volo.
Con GoOpti è possibile invece usufruire di un servizio di transfer a costi sempre vantaggiosi e competitivi, in un’era in cui il concetto di sharing si diffonde sempre di più, che permetteranno così a chi viaggia di abbattere i costi dello spostamento oltre a godere di una mobilità con elevati standard di sicurezza. Tutto questo è possibile grazie ad uno specifico algoritmo, messo a punto dall’intelligence informatica interna, che applicato al motore di ricerca della piattaforma www.goopti.com consente di ottimizzare le richieste in base agli itinerari selezionati.

L'obiettivo è diventare leader del mercato
Non solo, l’innovativo marketplace di GoOpti offre un’ottima opportunità anche per il business a livello locale coinvolgendo coloro che erogano proprio il servizio di noleggio con conducente: in questo modo chi già effettua questo servizio ed è dotato di regolare licenza può acquisire una nuova clientela che altrimenti non raggiungerebbe. Il risultato che ne deriva anche in questo caso è un’ottimizzazione dell’utilizzo sia dei propri mezzi che degli stessi transfer avendo la garanzia di usufruire di una clientela in entrambi i viaggi di andata e ritorno.
La semplicità di prenotazione, la qualità del servizio, effettuato con piccoli van, la puntualità, l’affidabilità e l’efficienza nella gestione dei transfer hanno consentito in un anno di operatività di raggiungere un risultato di tutto rispetto, con il traguardo del 50millesimo passeggero.  «Il nostro obiettivo è quello di diventare leader indiscusso di mercato commenta Tomaz Lorenzetti Ceo GoOpti Italy e co-founder di GoOpti International – ampliando la rete e la copertura territoriale, azioni che ci consentiranno di crescere ulteriormente e di diventare un punto di riferimento per il consumatore finale. Trieste, e il territorio circostante, hanno rappresentato per noi un importante banco di prova – prosegue Tomaz Lorenzetti –. Grazie all’apertura dimostrata sia lato consumer che lato operatori, ci ha consentito di porre le basi per il nostro business e questo è il motivo per cui noi avremo sempre un legame privilegiato nei confronti di questa città".