23 maggio 2017
Aggiornato 12:30
L'intervento

Internet: Boldrini, la notizia falsa non è mai innocente

Per la presidente della Camera "è mirata a creare odio". "Le fake news possono creare danni alle persone, non sono goliardate"

Boldrini ha parlato delle bufale sul web (© Regione Friuli Venezia Giulia)

TRIESTE - «La notizia falsa, la bufala, non è mai innocente, in quanto è mirata a creare odio». Lo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, durante la visita alla Fondazione Luchetta di Trieste.

«Tu dici cose assurde - ha spiegato - le metti in bocca a una persona che non le ha mai dette e mai pensate, perché la gente possa reagire odiando quella persona. È un meccanismo diabolico che crea un discorso pubblico basato sull'odio». Per Boldrini, inoltre, "la professione giornalistica è sotto attacco da più parti, dal fatto che non si investono abbastanza risorse per fare in modo che i giovani possono avere un percorso professionale adeguato e dal fatto che c'è chi ha interesse a diffondere disinformazione».

«Le fake news possono creare danni alle persone, non sono goliardate. La professione giornalistica deve salvaguardarsi puntando sempre più sulla qualità, sul fact-checking e sulla serietà. È l'unico modo perché non venga a travolta - ha concluso Boldrini - da quello che succede».