politica

Frattolin: «Non chiarito il conflitto d'interessi sulla Ferriera di Servola»

La consigliera regionale del Movimento 5 Stelle: «L'esecutivo regionale continua a prendere tempo non tenendo conto dell'interesse pubblico che sottende l'intera vicenda»

 (© diario di trieste)

(© diario di trieste)

TRIESTE - Sul caso del rilascio dell'AIA dello stabilimento siderurgico Ferriera di Servola e del presunto conflitto di interessi che coinvolge il direttore del Servizio tutela da inquinamento atmosferico, acustico ed elettromagnetico della Regione Fvg, interviene con una nota la consigliera regionale del MoVimento Cinquestelle Eleonora Frattolin che oggi ha interrogato la giunta Serracchiani per avere notizie più precise e che esprime la sua indignazione avendo appreso che il procedimento non è ancora concluso. «Il presunto conflitto di interessi andava chiarito immediatamente con la massima rapidità. Invece l'esecutivo regionale continua a prendere tempo non tenendo conto dell'interesse pubblico che sottende l'intera vicenda»  insiste Frattolin.

Andrea Ussai
«Ci chiediamo inoltre - aggiunge il consigliere M5S Andrea Ussai - quanto tempo ci metterà, dato che la Regione ha bocciato la richiesta di rivedere l'AIA, a ottemperare all'allegato "b" del decreto che prevede che per gli anni successivi al 2016 – nello spirito del continuo miglioramento delle performance ambientali da perseguire - siano verificati e aggiornati i valori obiettivo per la qualità dell'aria per le PM10 della stazione di San Lorenzo in Selva e quelli di polverosità dei punti di monitoraggio delle deposizioni nel perimetro del stabilimento. Anche sulla tutela della salute si continuerà a prendere tempo?».