Domani

Il Movimento 5 Stelle scende in piazza per lo "Stop Ceta day"

Marco Zullo, Cristian Sergo, Elena Danielis ed Elena Mazzoni spiegheranno cosa è possibile fare per contrastare questo accordo, che ha l'obiettivo di eliminare i dazi doganali tra Ue e Canada

Cristian Sergo (© diario di trieste)

Cristian Sergo (© diario di trieste)

TRIESTE – «Nel silenzio assordante dei media il Parlamento europeo, con la complicità di PD e Forza Italia, ha approvato il CETA (accordo economico e commerciale globale), un trattato suicida per l'Italia e l'Europa che, con l'obiettivo di eliminare i dazi doganali tra UE e Canada, finirà per distruggere le piccole e medie imprese italiane a favore delle grandi multinazionali, porterà sulle nostre tavole OGM, carne con ormoni e porterà alla perdita di migliaia di posti di lavoro». Queste le motivazioni alla base dello «Stop CETA day», organizzato per sabato 18 marzo dal Movimento 5 Stelle. Marco Zullo (europarlamentare del M5S), Cristian Sergo (consigliere regionale del M5S), Elena Danielis (consigliere comunale del M5S di Trieste) ed Elena Mazzoni (Stop TTIP Italia) spiegheranno cosa è possibile fare per contrastare questo accordo. Due gli appuntamenti in programma: alle 11.30 in piazza Cavana si terrà un'agorà pubblica, mentre alle 15.30 è in programma un evento informativo aperto a tutti al Caffè San Marco (via Battisti, 18).