26 giugno 2017
Aggiornato 14:00
Calcio

Petagna in Nazionale: «Solo un anno fa ero in B: è un sogno che diventa realtà»

L'attaccante triestino dell'Atalanta è stato convocato dal ct Gian Piero Ventura per i prossimi impegni della Nazionale: venerdì a Palermo c'è l'Albania.

Andrea Petagna (© ANSA)

TRIESTE - «E’ un sogno che diventa realtà».  Andrea Petagna, attaccante dell’Atalanta classe 1995, si sta ancora stropicciando gli occhi. Ma è tutto vero: quello che ha sempre desiderato piano piano si sta realizzando. Il ct Gian Piero Ventura lo ha infatti scelto come sostituto dell’infortunato Manolo Gabbiadini per i prossimi impegni della Nazionale: «Sono davvero contento – ha detto subito dopo il match con il Pescara – Questa convocazione mi dà forza e morale. Se penso che solo un anno fa giocavo in B e lottavo per la salvezza e ora vengo chiamato in Nazionale, è qualcosa di pazzesco. E devo dire grazie all'Atalanta e a mister Gasperini se sono riuscito a fare un bel salto di qualità».

Il percorso
Il centravanti, nato a Trieste e cresciuto calcisticamente al Donatello, dopo le giovanili al Milan (con cui esordisce nella stagione 2013/14 anche tra i professionisti), passa alla Sampdoria e successivamente viene spedito in serie B, in prestito prima al Latina, poi al Vicenza e infine all'Ascoli. Esordisce con l'Atalanta il 13 agosto 2016. Ora la grande occasione con la Nazionale. Petagna, che avrebbe dovuto raggiungere il raduno dell'Under 21 a Roma, si è già aggregato alla maggiore al Centro Tecnico Federale di Coverciano. Gli azzurri saranno impegnati venerdì 24 marzo a Palermo con l'Albania nel match valido per le qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA Russia 2018, e martedì 28 marzo in amichevole con l'Olanda ad Amsterdam.