23 maggio 2017
Aggiornato 12:30
L'evento culturale

Torrenti: «"Link" conferma la propulsione innovativa del Fvg»

L'assessore regionale alla Cultura è intervenuto alla presentazione della terza edizione di "Link festival", vera "costola" del "Premio giornalistico internazionale Marco Luchetta", giunto al suo 14° anno di vita

(© Regione Friuli Venezia Giulia)

TRIESTE - «L'occasione di riflessione al massimo livello sui temi dell'informazione offerta da 'Link Premio Luchetta incontra' conferma la propulsione innovativa del Friuli Venezia
Giulia e la declina a livello culturale, indagando la domanda su dove va il giornalismo, interessato oggi da un'evoluzione complicatissima dal punto di vista industriale e della velocità
della comunicazione». E' la riflessione dell'assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti, che oggi è intervenuto nella "Sala Predonzani" del Palazzo della Regione a Trieste dove è stata presentata la terza edizione di "Link festival", vera "costola" del "Premio giornalistico internazionale Marco Luchetta", a sua volta giunto al suo 14° anno di vita.
Torrenti ha manifestato «soddisfazione per i nomi veramente importanti» segnalati nel programma della rassegna, che si svolgerà dal 21 al 23 aprile nella tensostruttura "Fincantieri
Newsroom" allestita in piazza della Borsa a Trieste. Alan Friedman, Corrado Augias, Roberto Giacobbo, Federico Buffa, Toni Capuozzo, Massimo Minella, Mario Luzzatto Fegiz, Alberto Matano: sono solo alcuni dei giornalisti che il pubblico potrà incontrare negli appuntamenti a ingresso gratuito.

Il ricordo
L'assessore regionale alla Cultura ha osservato che il Premio da cui sorge "Link", «nato a Trieste da una tragedia» - la morte a Mostar nel 1994 dei tre inviati Rai Marco Luchetta, Sasha Ota e Dario D'Angelo seguita da quella Miran Hrovatin a Mogadiscio - «ha avuto un'evoluzione positiva» perché «i festival durano e crescono solo dove trovano sedi adatte e un humus ideale. E questa manifestazione, grazie alla ricchezza e allo spessore delle sue proposte è tra quelle che rende attrattive la nostra regione». "Link" è curato da Francesca Fresa per l'organizzazione Prandicom e si avvale del pieno sostegno di Fincantieri. In una fase dominata dalla velocità delle news, «appuntamenti come "Link" – ha detto Guido Corso, direttore della sede Rai del Friuli Venezia Giulia - sono importantissimi per sottolineare che il buon giornalismo è necessario all'interno del dialogo democratico». Daniela Luchetta ha ricordato il ruolo della Fondazione Luchetta Ota D'Angelo Hrovatin, onlus di cui è presidente: «Essere a fianco delle persone e degli esseri viventi che soffrono», in particolare i bambini di tutto il mondo, che negli anni hanno trovato e continuano a trovare ospitalità nelle strutture triestine della Fondazione.