cronaca

Furti di rame, 32 controlli nell'operazione "Oro rosso"

L’attività messa in atto nella provincia di Trieste ha portato a controllare 29 siti tra rottamai, depositi lungo la linea ferroviaria e su strada, con l’impiego di 43 operatori della Polizia Ferroviaria

 (© diario di trieste)

(© diario di trieste)

TRIESTE - Continuano i servizi straordinari di controllo in ambito ferroviario per monitorare la situazione relativa ai furti di materiale ferroso, rame soprattutto. La seconda giornata dell’operazione denominata «Oro Rosso» predisposta a livello nazionale dal Servizio di Polizia Ferroviaria ed effettuata il 13 aprile, ha visto la Polizia Ferroviaria di Trieste impegnata in una serie di controlli relativamente ai depositi di questo materiale che, considerato il valore commerciale, può essere effettivamente denominato «oro rosso»

I controlli
L’attività messa in atto nella provincia di Trieste ha portato a controllare 29 siti tra rottamai, depositi lungo la linea ferroviaria e su strada, con l’impiego di 43 operatori della Polizia Ferroviaria. Durante gli accertamenti investigativi sono state controllate 32 persone. A conferma della frequente attività di prevenzione, ormai condotta da tempo da questa Specialità di Polizia, non sono state rilevate particolari anomalie né comminate sanzioni amministrative.