26 giugno 2017
Aggiornato 14:00
Cultura

"Le stanze della musica" allo Schmidl: appuntamento con il Quartetto d'archi

La formula è quella di una speciale visita guidata dedicata di volta in volta ad uno o più strumenti delle collezioni dello “Schmidl”, nella sua sede di Palazzo Gopcevich presentati dai giovani musicisti del “Tartini” e dai loro insegnanti

TRIESTE - Giovedì 20 aprile è dedicato al Quartetto d'archi il penultimo appuntamento del cartellone 2016-2017 con "Le stanze della musica", ciclo realizzato nel segno della collaborazione tra il Civico Museo Teatrale «Carlo Schmidl» ed il Conservatorio «Giuseppe Tartini». La formula è quella, già sperimentata con successo, di una speciale visita guidata dedicata di volta in volta ad uno o più strumenti delle collezioni dello «Schmidl», nella sua sede di Palazzo Gopcevich (Via Rossini, 4), presentati dai giovani musicisti del «Tartini» e dai loro insegnanti. 

I protagonisti
Gli appuntamenti sono in calendario il giovedì, da ottobre a maggio, e vengono proposti in un doppio turno: il mattino alle 11 per gli studenti delle scuole, con particolare attenzione a quelle ad indirizzo musicale (con biglietto scolastico di 1 euro) e il pomeriggio alle 17.30 (con il normale biglietto di accesso al Museo). Preparate e presentate dal professor Fabio Pirona, due saranno le formazioni 'in scena' giovedì 20 aprile: il Quartetto composto da Paolomartino Delmarco e Teresa Vio ai violini, Sara Zoto alla viola e Katia Panger al violoncello, interprete del Quartetto in si bemolle maggiore op. 18 n. 6 di Ludwig van Beethoven; il Quartetto composto da Marina Nadalin e Valentina Pacini ai violini, Eugenio Bernes alla viola e Sinem Karasu al violoncello, interprete del Quartetto in fa maggiore op. 96 «Americano» di Antonín Dvořák. L'ultimo appuntamento, in calendario giovedì 11 maggio, sarà nuovamente dedicato alla musica da camera, con gli studenti della professoressa Alessandra Carani. La partecipazione è compresa nel normale biglietto di ingresso al Museo: intero 4 euro; ridotto 3 euro; ridotto studenti 1 euro; gratuito per i bambini fino a sei anni non compiuti.