Basket

Alma, Dalmasson: «Grande occasione per chiudere tra le migliori»

Alla vigilia dell'ultimo impegno di regular season contro l'Andrea Costa Imola il coach ha caricato i suoi: «Dovremo essere pronti, approcciando alla gara con concentrazione e mettendo in campo la giusta carica»

 (© Macovaz)

(© Macovaz)

TRIESTE - Com'è stato ieri, seduta pomeridiana anche quest'oggi all'Alma Arena per i ragazzi di Dalmasson, alla vigilia dell'ultimo impegno di regular season contro l'Andrea Costa Imola (palla a due alle 20.30). La terna designata a dirigere la sfida con la compagine di coach Ticchi, sarà composta da Alessio Dionisi di Fabriano (Ancona), Alex D'Amato di Roma e Marcello Callea di Porto Torres (Sassari). Biancorossi al lavoro a ranghi completi sul parquet di via Flavia, impegnati in una serie di transizioni 2vs2, 3vs3 e 4vs4 dopo aver analizzato in sala video i prossimi avversari. Successivamente il gruppo si è affrontato in una serie di 5vs5 a tutto campo con traguardo fissato a nove punti, sfide che hanno visto da una parte Bossi, Baldasso, Coronica, Parks e Simioni, dall'altra Prandin, Pecile, Green, Da Ros e Cittadini con Ferraro, Gobbato e Deangeli  pronti a subentrare da bordo campo. Il solo Matteo Schina, in non perfette condizioni fisiche, ha lavorato a parte.

Dalmasson analizza la gara
Quella di domani sera con l'Andrea Costa sarà una partita importante e con un'avversaria libera sì da assilli ma non per questo non ostica, come sottolineato da coach Dalmasson alla fine dell'odierno allenamento: «E' una squadra che sa giocare un buon basket, grazie a un sistema che mi piace molto come quello di coach Ticchi. Hanno affrontato una stagione particolare dovendo far fronte a varie modifiche nell'assetto - spiega coach Dalmasson - ma questo non ha creato squilibri nel loro sistema che è davvero molto collaudato. Dovremo essere pronti, approcciando alla partita con concentrazione e mettendo in campo la giusta carica e l'entusiasmo necessari per affrontare al meglio questo impegno. Abbiamo già visto con Ferrara e a Jesi quali possano essere le difficoltà di partite come quella che affronteremo sabato - ammonisce il tecnico biancorosso - nelle due precedenti siamo stati bravi a fare le cose giuste nei momenti topici del match, dovremo dimostrare di esserlo anche domani». Partita che al di là dell'avversaria da affrontare, riserverà già di per sé grandi stimoli per il gruppo biancorosso: «Avremo la possibilità di mettere un ulteriore tassello al nostro grande ruolino di marcia interno e ci teniamo molto, anche per regalare un'altra gioia alla nostra società e al nostro splendido pubblico. E' una grande occasione per consolidare questo fattore e per dimostrare, numeri alla mano e a prescindere dalla posizione finale di classifica, di aver concluso la stagione regolare tenendo il passo delle squadre migliori. Dal punto di vista umano e professionale, questo aspetto rappresenta per me e per tutto il gruppo un grandissimo stimolo per andare a caccia della vittoria - conclude Dalmasson - un successo che ci darebbe ulteriore consapevolezza di quanto il nostro parquet sia stato autentico fortino, e che potrebbe esserlo anche in chiave play-off».