1 giugno 2020
Aggiornato 02:00
Vicenda intricata

Capuozzo anticipa a Trieste i contenuti del suo nuovo libro sui Marò

Del volume, in uscita il 7 luglio, ha parlato a margine del 'L.ink Festival - premio Luchetta 2015'. Il giornalista friulano ha fatto anche riferimento anche al Ramadan di sangue

TRIESTE -  Uscirà martedì 7 luglio per Mursia il nuovo libro di Toni Capuozzo, 'Il segreto dei Marò': un volume che riprende il filo dell’inchiesta avviata nei mesi scorsi dal reporter intorno a un caso internazionale che da anni tiene in scacco il governo e la diplomazia italiana. «Finalmente la richiesta di arbitrato potrà favorire una svolta – ha spiegato Capuozzo a margine di 'L.ink Festival - premio Luchetta 2015', evento che lo vede tra i protagonisti -. Meglio sarebbe stato, però, andare all’arbitrato con i Marò in Italia - aggiunge - Il governo italiano, guidato da Monti all’epoca dei fatti e concentrato solo sulle questioni del deficit nazionale, aveva affrontato la questione con inspiegabile docilità, chiedendo solo una condizione privilegiata di detenzione.  Speravano di chiudere velocemente a tarallucci e vino, e in questi anni, poi, la causa dei Marò è stata sacrificata a un malinteso senso del quieto vivere con gestioni poco brillanti. Il segreto dei Marò è sotto gli occhi di tutti, ed è la loro innocenza. Lo dimostrano i fatti e i riscontri incrociati acquisiti in questi mesi».

A Trieste Capuozzo ha anche commentato le recrudescenze terroristiche degli ultimi giorni: «Ramadan di sangue? Strage annunciata – ha spiegato Capuozzo - Il portavoce dello Stato islamico aveva allertato il mondo e questi annunci vengono raccolti da cellule in sonno e lupi solitari. E’ tremendamente facile attaccare i bagnanti di una spiaggia, basta avere persone disposte a uccidere e a morire per questo.  L’Isis ha già segnato una vittoria, in questa estate 2015: ci fa sentire tutti nel mirino, ha eroso i margini di praticabilità dei nostri spostamenti. Prima di prenotare una vacanza sul Mar Rosso, chi non ci pensa due volte oggi?».