28 luglio 2021
Aggiornato 16:00
Ci sarà anche il Nobel Edvard I. Moser

Torna Trieste Next: la scienza raccontata dai suoi protagonisti

Tra il 25 e il 27 settembre, nel capoluogo giuliano, previsti 100 appuntamenti che vedranno la partecipazione di 150 relatori nazionali e internazionali con il contributo di oltre 100 partner

TRIESTE - Sarà il BioHighTech Companies Day ad aprire ufficialmente, venerdì 25 settembre 2015, la quarta edizione di Trieste Next-Salone Europeo della Ricerca Scientifica. Un’intera giornata di presentazioni e dibattiti, curata dal Centro di Biomedicina Molecolare e da Confindustria Fvg, che con oltre 150 imprese – attive nei settori del biomedicale, del biotecnologico e del bioinformatico – è l’unico distretto tecnologico italiano capace di raggruppare aziende e competenze scientifiche e sociosanitarie che abbracciano tutte le scienze mediche, chirurgiche e della vita.

Grandi nomi per l’edizione 2015
Un’edizione di rilievo internazionale, quella in programma dal 25 al 27 settembre a Trieste, che vedrà la partecipazione di scienziati e imprenditori di fama mondiale: se SegenetKelemu, direttore ICipe Nairobi, Premio L’Oreal UNESCO 2014 per le Donne nella Scienza e tra le 100 donne più influenti al mondo secondo Forbes, parlerà di come l’agrobiotech possa fare la differenza nella lotta alla fame nel mondo, Jos de Blok, Rsa Albert Medal per l’Innovazione, aprirà il dibattito sul tema della gestione sanitaria e di come il modello centrato sul paziente proposto da Buurtzorg, azienda di cui è fondatore, stia rivoluzionando il welfare dei Paesi Bassi.

A chiudere il Festival ci sarà un premio Nobel
Ospite di eccezione anche per la chiusura di Trieste Next 2015: sarà infatti l’intervento del Premio Nobel per la Medicina/Fisiologia 2014, Edvard I. Moser, a chiudere ufficialmente la quarta edizione di Trieste Next domenica 27 settembre al Salone di Rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia. Cinquantatré anni, professore all’Università di Trondheim, Moser ha ricevuto il Premio Nobel con la moglie May-Britt e John O’Keefe per le sue rivoluzionarie scoperte del sistema di cellule cerebrali.
La serata del 27 settembre chiuderà dunque il calendario di 100 appuntamenti, che vedranno la partecipazione di 150 relatori nazionali e internazionali e il contributo di oltre 100 partner: questi i numeri della quarta edizione del Salone Europeo della Ricerca Scientifica, promosso da Comune di Trieste, Università di Trieste e VeneziePost per celebrare l’eccellenza scientifica della città di Trieste e favorire il dialogo tra mondo della ricerca e mondo dell’impresa.