17 novembre 2018
Aggiornato 09:00

Torna il Festival del Folklore, in centinaia per le vie di Gorizia

Da quest'anno sarà l'associazione Etnos a curare l'organizzazione: subentra alla Pro Loco. Iniziative collaterali già da lunedì, poi nell'ultimo weekend di agosto il congresso e la tradizionale parata, giunta alla 50/a edizione
Colori e suoni da tutto il mondo: Gorizia è pronta a riabbracciare i gruppi folkloristici
Colori e suoni da tutto il mondo: Gorizia è pronta a riabbracciare i gruppi folkloristici ()

GORIZIA - L’associazione culturale Etnos curerà da quest'anno il Festival Mondiale del Folklore e tutti gli eventi collegati che si svilupperanno nella tre giorni dell'ultimo weekend del mese, dal 28 al 30 agosto. La manifestazione di quest'anno sarà caratterizzata dall'usuale livello qualitativo dei gruppi presenti sul palcoscenico di piazza Cesare Battisti e dalla storica parata folkloristica giunta alla sua 50a edizione. «Abbiamo rinnovato e cercato diverse collaborazioni con le associazioni e le imprese sul territorio - sottolinea Minniti - in primis con il Comune e la Provincia ma, da questa edizione, ci saranno anche iniziative collaterali grazie a Confcommercio ed alla Mediateca provinciale di Gorizia "Ugo Casiraghi». 

Mostre e appuntamenti
A partire da lunedì verrà allestita una mostra fotografica aperta gratuitamente presso la sala della provincia ArtOpenSpace di via Diaz dove saranno anche proiettati i filmati delle passate edizioni gentilmente messi a disposizione da Giuseppe Longo - Presidente del Palazzo del Cinema/Hiša Filma - di proprietà della Mediateca provinciale di Gorizia e già presentati alle serate del premio Amidei da breve conclusosi.  Nei negozi del centro città verrà inoltre proposta una selezione di fotografie scattate in 50 anni di spettacolo e di sfilata e, come negli anni passati, il Circolo Fotografico Isontino presenterà una propria retrospettiva presso il bar "Cicchetteria" di via Petrarca, con inaugurazione prevista martedì 18 agosto.

Congresso e parata
Sabato 29 agosto si svolgerà il 41° Congresso Internazionale ospitato presso Palazzo Attems che affronterà il tema "Memorie della Grande Guerra nelle tradizioni popolari». Il Festival del Folklore: storica tradizione cittadina di fine agosto, ha saputo rinnovarsi nella sua formula risultando capace di attrarre pubblico anche al di fuori della città ma, allo stesso tempo, vicina al territorio cui vuole puntare direttamente al cuore. Contribuiscono all'organizzazione la Regione Fvg per il tramite di Ugf-Fvg, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Fondo Gorizia della Camera di Commercio ed il Comune di Gorizia. Preziose sono state le collaborazioni delle amministrazioni comunali e provinciali di Gorizia, Confcommercio, della associazione Palazzo del Cinema/Hiša Filma, della mediateca provinciale di Gorizia "Ugo Casiraghi», del laboratorio "La Camera Ottica" DAMS CINEMA di Gorizia dell'Università degli Studi di Udine per la digitalizzazione dei filmati, del premio Sergio Amidei, dell'APT per i servizi logistici.