17 novembre 2019
Aggiornato 03:30
Indaga la Procura

Atti osceni in un parco pubblico: denunciate 50 persone

Tutti gli indagati sono residenti in città, due hanno precedenti specifici: molti sono pensionati, alcuni dipendenti pubblici e c’è pure un religioso. L'area verde è in pieno centro

TRIESTE - La polizia locale di Trieste ha denunciato 50 uomini, con un’età compresa da 20 a 74 anni, sorpresi a commettere atti osceni nei bagni di un giardino pubblico del centro, frequentato anche da molti bambini.
Come riferisce l’Ansa, è questo l'esito di un'indagine durata una ventina di giorni, con appostamenti all'interno del giardino ‘De Tommasi’, un piccolo polmone verde del centro cittadino. Tutti gli indagati sono residenti in città, due hanno precedenti specifici: molti sono pensionati, alcuni dipendenti pubblici e c’è pure un religioso.

Tutti accomunati dalla stessa ‘passione’ morbosa di esibirsi in atti sessuali in un luogo aperto a tutti, frequentato soprattutto da bambini e adolescenti.