17 novembre 2018
Aggiornato 09:30

Gusti di Frontiera, arriva il «Salotto del Gusto»

Post Editori si aggiudica la gara: spazio a showcooking con chef stellati, presentazioni, dibattiti e incontri nella cornice di piazza Sant'Antonio
Una foto della passata edizione di Gusti di Frontiera
Una foto della passata edizione di Gusti di Frontiera ()

GORIZIA -  A Tavola con le Venezie – guida di VeneziePost, diretta da Luigi Costa ed edita da Post Editori – sarà l’organizzatore del Salotto del Gusto, iniziativa speciale dell’edizione 2015 di Gusti di Frontiera, l’ormai tradizionale e affollatissima manifestazione promossa dal Comune di Gorizia in programma nel capoluogo isontino al 24 al 27 settembre prossimi. L’iniziativa è promossa anche con la collaborazione del quotidiano Il Piccolo.

Sarà lo splendido scenario di piazza Sant’Antonio, nel cuore del centro storico della città, a ospitare una quattro giorni di eventi culturali ed enogastronomici di qualità, dedicati principalmente all’incontro tra le diverse culture dei territori di frontiera e alle produzioni di eccellenza, sia in ambito agroalimentare che vitivinicolo. In occasione del «Salotto del Gusto» la piazza verrà trasformata in un vero e proprio salotto – grazie alla collaborazione di Lago, azienda leader nel living design – che ospiterà i talk show e i dibattiti e, all’interno di Palazzo Lantieri, gli showcooking con prestigiosi chef stellati. 

I temi che verranno affrontati nel corso del lungo weekend di fine settembre varieranno da quelli più strettamente economici, con la presenza dei principali produttori italiani e sloveni  – da Sandro Boscaini della Masi a Cesare Baldrighi, Presidente del Consorzio Grana Padano, fino ai produttori vinicoli del Carso, del Collio e del Consorzio Brda –, agli incontri dedicati ai prodotti (dalle birre artigianali ai vini), fino a veri e propri talk con chef stellati e personaggi noti al grandissimo pubblico. Vi saranno ovviamente incontri dedicati all’Expo, anche per trarre un bilancio di un’esperienza che ad oggi si è rivelata sostanzialmente molto positiva, oltre che serate musicali e di intrattenimento realizzate in collaborazione con il Circolo Culturale Controtempo.

Appuntamento con giornalisti e un premio speciale
Ad aprire il Salotto del Gusto sarà l’assessore regionale alle Attività produttive e vicepresidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello, mentre sono già confermate le presenze di importanti giornalisti del settore enogastronomico, da Enzo Vizzari, direttore delle Guide de l’Espresso, a Marco Panara de la Repubblica Affari & Finanza e Marisa Fumagalli del Corriere della Sera

In occasione del «Salotto del Gusto», la guida A tavola con le Venezie istituirà anche una specifica sezione dei suoi prestigiosi premi con il Premio Gusti di Frontiera per il quale sono stati selezionati tre ristoratori di eccellenza: Antonia Klugmann del ristorante L’Argine a Vencò di Dolegna del Collio, Ana Roš del ristorante Hiša Franko a Caporetto, Teo Fernetich dell’Hotel San Rocco di Verteneglio. La cerimonia di premiazione costituirà anche la prima tappa del Food Economy Tour, un percorso sull’economia del settore produttivo enogastronomico, iniziativa promossa da A Tavola con le Venezie con la main partnership di FriulAdria, che attraverserà con una serie di appuntamenti il territorio del Nordest fino alla primavera del 2016.

Romoli: «Spazio alla cultura»
«Attraverso questo evento, che pone ulteriormente l’accento sulla cultura dopo il positivo «assaggio» della passata edizione, intendiamo far conoscere il territorio e le eccellenze di Gorizia, sia a livello storico-culturale che enogastronomico, anche al di fuori dei confini nazionali - spiegano il sindaco di Gorizia e l’assessore comunale agli Eventi, Arianna Bellan -. L’obiettivo è di creare nella nostra città un appuntamento fisso a cadenza annuale per un confronto internazionale sulle prospettive e sulle novità in campo enogastronomico». «Cambiamo in qualche maniera registro - ha aggiunto Romoli -. L’obiettivo è far conoscere la nostra cucina di qualità all’interno di Gusti di Frontiera, che rimane il format che ha avuto tanto successo negli ultimi anni, impreziosito dall’aspetto culturale».

«Riteniamo che il territorio delle Venezie abbia ancora immense potenzialità per continuare a sviluppare il proprio settore enogastronomico che deve essere sempre più vocato all’internazionalizzazione, partendo da salde radici culturali legate al proprio territorio e alla capacità di confrontarsi e svilupparsi confrontandosi con le culture di confine di cui Gorizia rappresenta la città simbolo per eccellenza – dichiarano l’editore di VeneziePost, Filiberto Zovico, e l’autore della guida «A Tavola con le Venezie» Luigi Costa – ed è per questa ragione che il Salotto del Gusto può rappresentare l’avvio di un laboratorio di confronto tra le culture enogastronomiche della vecchia e della nuova Europa».