18 novembre 2017
Aggiornato 13:00
L'incidente

Si costituisce la pirata della strada di viale Miramare

E' una donna di 81 anni di Trieste. Ora rischia un'incriminazione per omicidio colposo

Lo scooter coinvolto nell'incidente (foto Silvano) ( )

TRIESTE - Si è costituita in mattinata la pirata della strada che mercoledì sera ha travolto e ucciso un pedone, il cui nome rimane ancora un mistero, in viale Miramare. L'uomo è morto poche ore dopo in ospedale per le ferite riportate.
Si tratta di un'anziana di 81 anni, residente a Trieste, di cui non sono state fornite le generalità. Si sarebbe presentata spontaneamente alle forze dell'ordine.

La donna, così come l'anziano scooterista che per primo ha investito la vittima, poi travolta una seconda volta dalla Peuget 106 bianca guidata dalla 81enne datasi alla fuga, dovrà ora rispondere di lesioni e omicidio colposo. Spetterà al medico legale appurare chi dei due ha causato le ferite che hanno poi provocato la morte dell'uomo. Sulla donna pende anche l'accusa di omissione di soccorso.