16 ottobre 2019
Aggiornato 07:00
5/6 settembre - piazza Marconi

9^ edizione per il “Muggia jazz festival”

Grandissimi gli ospiti e molte le esclusive: per la prima volta in regione arrivano Denise kKng, Massimo Faraò e il duo composto dai virtuosi della chitarra Frank Vignola, definito dal New York Times “una delle più brillanti stelle della chitarra” e da Vinny Raniolo, protagonista di alcuni episodi della serie tv cult “Boardwalk Empire”

MUGGIA - Il 5 e 6 settembre, grazie al Comune di Muggia e al sostegno della Samer & Co. Shipping dell’imprenditore muggesano Dario Samer, la città istroveneta ospiterà ancora una volta, per il nono anno, la grande vetrina del jazz internazionale a ingresso libero che pone per due giorni Muggia al centro del panorama mondiale della musica colta del XX secolo. Il programma della rassegna jazzistica internazionale riservata a esclusive assolute, com’è consuetudine, presenterà non solo jazz, ma anche swing, boogie woogie e soul/blues con artisti di fama internazionale allo scopo, secondo gli intendimenti del direttore artistico, Stefano Franco, di avvicinare alla musica colta il maggior numero di persone possibile e dimostrare che ascoltare il jazz può essere divertente e alla portata di tutti.

Grandi nomi sul palco
Sabato 5 settembre il palco muggesano ospiterà, direttamente da Filadelfia, Denise King che sarà accompagnata dal trio di Massimo Faraò (piano), Aldo Zunino (basso) e Marco Tolotti (batteria). Denise King è una  jazz singer che ha lavorato con tutti i più grandi, da Archie Shepp a Mickey Roker, Shirley Scott, Byron Landham, Jerry Weldon e trascorre parte dell’anno a Parigi dove svolge attività didattica e concertistica. Paragonata nello stile swing vellutato, sofisticato e a tratti romantico a una delle sue muse, Sarah Vaughan, interpreta standard jazz con un tocco di blues, soul e gospel e nel 2011 è stata nominata «miglior cantante jazz» dalla Accademie du Jazz francese. Negli ultimi 20 anni ha calcato i palchi di tutto il mondo, esibendosi con Chris McBride, Tony Match, Peter Giron, Sid Simmons, Arthur Harper, Sam Dockery, Wayne Dockery, Jerry Weldon, Cecil McBee, Curtis Lundy e Steve Williams e ha inciso sei album. Il pianista genovese Massimo Faraò vanta collaborazioni con Nat Adderley, Archie Shepp, Red Holloway, Albert Tootie Heath, Benny Golson, Jimmy Cobb e Jack Mc Duff. Direttore musicale del gruppo di Shawnn Monteiro, è ideatore e direttore dei seminari internazionali «We love Jazz e Gospel» che si tengono a Genova dal '93. Il bassista genovese Aldo Zunino nel corso di una lunga carriera ha collaborato con Harry Edison, Jimmy Cobb, Steve Grossmann e Scott Hamilton. Con Faraò  forma un sodalizio che dura da oltre vent'anni. Il batterista bresciano Marco Tolotti, scoperto da Faraò, da qualche anno svolge attività concertistica e didattica non solo in ambito jazz, ma anche funk e fusion.

Saranno anche le stelle che brilleranno domenica 6 settembre
Domenica 6 settembre, a esibirsi in esclusiva da New York sarà il duo composto dal grande virtuoso della chitarra Frank Vignola e da un altro grande esponente della sei corde, Vinny Raniolo. Vignola è considerato uno dei più straordinari chitarristi del panorama internazionale. È stato scelto da Ringo Starr, Madonna, Donald Fagen, Wynton Marsalis, Tommy Emmanuel, Boston Pops e New York Pops. Per il New York Times si tratta di «uno dei più brillanti astri della chitarra» e la leggenda della chitarra, Les Paul, lo ha inserito tra i cinque migliori chitarristi per il Wall Street Journal. Il suo stile dinamico lo ha portato a esibirsi in 14 paesi e a tenere corsi di perfezionamento e workshop nelle scuole di musica in tutto il mondo. Raniolo è un chitarrista ritmico molto richiesto, noto in particolare per la sua dote di accompagnatore. Spesso in duo con Vignola, ha collaborato con artisti come Leon Redbone, Vince Giordano, Deana Martin e Olli Soikkeli e appare in alcune puntante della serie tv culto «Boardwalk Empire». Non mancheranno naturalmente le jam session, da sempre un marchio di fabbrica del festival, che vedranno interagire sul palco i big presenti in riviera. Inoltre, per offrire continuità alla proposta di musica di qualità della rassegna e sottolineare il divertimento nel praticare questo genere musicale, l'associazione Boogie Bite Corporation propone anche per il prossimo anno scolastico una serie di seminari gratuiti nelle scuole medie inferiori e superiori di Trieste e Muggia.

In caso di pioggia, gli spettacoli si terranno all’interno del teatro Verdi di via San Giovanni, 4 a Muggia. L’ingresso a tutti gli spettacoli è libero e gratuito.

Ulteriori approfondimenti e aggiornamenti in tempo reale sulla pagina Facebook.

Per informazioni: www.muggiajazz.com
Associazione culturale musicale B.B.C. - Tel. (+39) 3384845188

Comune di Muggia - Assessorato alla Cultura - Tel. 040 3360340-343 - ufficio.cultura@comunedimuggia.ts.it - www.benvenutiamuggia.eu