16 giugno 2019
Aggiornato 10:30
C'è un progetto per la diffusione di questo sport

La Nazionale italiana paralimpica di hockey su prato accolta in municipio

La squadra ha dato grande soddisfazione al movimento nazionale, salendo sul podio ininterrottamente, dal 2011 al 2014, ai Campionati europei

TRIESTE – La Nazionale italiana paralimpica di hockey su prato è stata ricevuta in municipio  dal sindaco Roberto Cosolini e dell'assessore comunale allo Sport Edi Kraus.
La squadra, formata da giovani atleti il cui inserimento nella pratica sportiva dell'hockey prato è iniziata alcuni anni fa, ha dato grande soddisfazione al movimento nazionale, salendo sul podio ininterrottamente, dal 2011 al 2014, ai Campionati europei. Quest'anno hanno conquistato la medaglia di bronzo al Parahockey Tournament svoltosi a Londra una decina di giorni fa.

Nell’occasione è stato anche presentato un progetto della FIH, per lo sviluppo dell'hockey, concordato e condiviso dalla delegazione Fih Fvg e dalla Asd Hockey Club Trieste che ha come obiettivi il rilancio e la rinascita dell'hockey prato a Trieste attraverso un’azione innovativa e mirata dell'attività promozione nelle scuole primarie e secondarie cittadine e nei centri di aggregazione giovanili; la promozione per l'introduzione dell'hockey in Fvg attraverso la creazione di ‘punti hockey’ da realizzarsi con accordi con polisportive; la stipula di una convenzione con la facoltà di Scienze Motorie dell'Università di Udine finalizzata al reclutamento di nuovi tecnici – futuri professori di Educazione Fisica - da inserire nelle società e nelle polisportive della città.