16 dicembre 2018
Aggiornato 18:00

Ancora antifascisti-Casapound, sabato caldo a Gorizia

Dopo la manifestazione del 23, Cp apre oggi una sede nel capoluogo isontino. Corteo dell'Osservatorio contro il fascismo, si temono scontri
Una protesta dello scorso maggio da parte degli antifascisti
Una protesta dello scorso maggio da parte degli antifascisti ()

GORIZIA - Ancora Casapound contro antifascisti, ancora a Gorizia. Sarà un pomeriggio caldo, quello che vivrà il capoluogo isontino: il movimento di destra inaugurerà questa sera, alla presenza del presidente nazionale Gianluca Iannone, la nuova sede di via Mazzini. Una scelta, quella di aprire un presidio fisso in città, contestata dagli antifascisti, che sfileranno in corteo a partire dalle 16 da piazzale Martiri della Libertà fino a piazza Municipio, arrivando dunque a due passi dall'opposta fazione.

Già in mattinata sono state posizionate transenne a nido d'ape tra via Mazzini e piazza Municipio, proprio per tenere a debita distanza i contendenti. Giungeranno rinforzi per dare manforte a Polizia e Carabinieri, mentre la sede di Casapound è presidiata a vista da ieri sera per scongiurare atti vandalici.