23 ottobre 2018
Aggiornato 15:30

Stefano Schiraldi & band in concerto al Teatro Miela

Presentazione del disco "Trombeta stonada"
La copertina del nuovo lavoro di Stefano Schiraldi
La copertina del nuovo lavoro di Stefano Schiraldi ()

TRIESTE - Una serata per due eventi: il primo concerto e il primo cd di Stefano Schiraldi.  La voce più tagliente della città presenta il suo irresistibile repertorio di visioni, magoni e irrisioni ad altissimo tasso di morbin cantautoriale. Chiamatelo blues, swing o semplice poesia: il dialetto triestino non è mai stato così cool. Sul palco del Teatro Miela di Trieste si esibiranno Stefano Schiraldi – appunto – che oltre a intonare i suoi nuovi testi, sarà anche alla chitarra, Gabriele Cancelli, alla cornetta,  Valentino Pagliei al contrabbasso e Romano Bandera alle percussioni. I biglietti del concerto, organizzato da Bonawentura, sono disponibili in prevendita alla biglietteria del teatro tutti i giorni, dalle 17 alle 19, oppure su  Vivaticket.it.

Stefano Schiraldi compone, suona e canta da sempre
È un’irrefrenabile music machine che negli anni ha sfornato centinaia, se non migliaia di melodie allegre, tristi, euforiche, disperate. Ogni canzone una storia, e ogni storia uno stato d’animo: Schiraldi ama perdersi nei paradossi della quotidianità, se non dell’attualità più scottante, per cavarne parole e note sempre sospese tra entusiasmo e disincanto. Dal 2001 è il cantastorie del Pupkin Kabarett, mentre da qualche anno accompagna alcuni tra i migliori spettacoli di prosa prodotti in regione e in Slovenia: La melodia del corvo di Pino Roveredo, Dell’umiliazione e della vendetta di Marcela Serli, Il cortile e Pali di Spiro Scimone, The story of the panda bears told by a saxophonist who has a girlfriend in Frankfurtdel rumeno Matej Visniec. 
Attualmente sta componendo la colonna sonora di un lungometraggio per la regia di Marko Sosic, e a dicembre sarà in scena al Teatro Stabile del FVG con Come cavalli che dormono in piedi di e con Paolo Rumiz, per il quale firmerà le musiche.
Nel 2010, con Trieste dormi?, ha dato vita a un ciclo di serate di musica e poesia rigorosamente in triestino: il ricordo di momenti preziosi e sale sempre gremite gli ha lasciato una gran voglia di riprovarci. Venerdì 27 novembre Stefano Schiraldi si presenta al pubblico del Miela con Trombeta stonada, il suo primo disco che raccoglie 14 tra inediti e pezzi storici.