25 agosto 2019
Aggiornato 03:00
Nel palazzo dell'Anagrafe

Uno sportello per informare sui servizi dedicati ai bambini

«Un utile polo di riferimento per tutte le neo mamme e i neo papà». L'assessore regionale Loredana Panariti, ha presentato così lo Sportello denominato ‘Info Servizi Educativi 0/3 anni - Baby Sitter - Si.Con.Te Conciliatempo’

TRIESTE - «Un utile polo di riferimento per tutte le neo mamme e i neo papà». L'assessore regionale al Lavoro e alle Politiche giovanili, Loredana Panariti, ha presentato così lo Sportello denominato ‘Info Servizi Educativi 0/3 anni - Baby Sitter - Si.Con.Te Conciliatempo’, che è stato inaugurato nel palazzo dell'Anagrafe del Comune di Trieste grazie alla collaborazione tra la Regione Friuli Venezia Giulia e l'amministrazione comunale del capoluogo regionale.
La sua funzione è fornire ai genitori e alle famiglie informazioni sui servizi educativi per la prima infanzia, pubblici e privati, esistenti sul territorio comunale.

«All'interno di un'unica struttura, i genitori potranno avere tutte le risposte in merito ai vari servizi che vengono offerti alle famiglie: baby-sitter, modalità di utilizzo dei congedi o del part-time, il ricorso ad eventuali 'voucher' o ad altri benefici e supporti economici», ha spiegato Panariti intervenendo alla cerimonia d'apertura assieme al sindaco di Trieste, Roberto Cosolini, e all'assessore comunale all'Educazione Antonella Grim.
«L'iniziativa - ha precisato l'assessore regionale – concretizza collaborazioni tra Regione e Comune già da tempo attive sul fronte del supporto alla genitorialità, alla conciliazione tra tempi ed alla possibilità, soprattutto per le mamme, di dedicarsi serenamente alla propria vita lavorativa e professionale».

In concreto, lo Sportello sarà il luogo fisico dove i genitori, impegnati a conciliare gli obblighi di lavoro con le esigenze dei propri bambini, potranno, ad esempio, trovare una baby-sitter ed avere un supporto per l'attivazione del contratto.
«Sarà anche un punto di riferimento per chi vuole proporsi come operatore nell'ambito dei servizi e attività in favore dell'infanzia», ha aggiunto Panariti sottolineando come in questo modo, grazie all'incontro domanda-offerta, lo Sportello darà modo alle amministrazioni di capire meglio la situazione sul territorio e, in base a questo, calibrare in maniera ancora più precisa le politiche a sostegno delle famiglie e i servizi per la prima infanzia.
Lo Sportello sarà aperto al pubblico, in via sperimentale, ai martedì e ai giovedì dalle 14.15 alle 16.45 ed è situato al pianoterra in passo Costanzi 1.