26 agosto 2019
Aggiornato 11:00
Sabato 27 febbraio

Dubioza Kolektiv in concerto a Borgo Grotta Gigante

A grande richiesta torneranno a Trieste e saranno le star della speciale Winter Edition di “Guča sul Carso”, il più importante festival balkan in Italia, che ogni anno ospita i principali nomi mondiali della scena musicale balkan e delle sue contaminazioni

TRIESTE - Sono la band balcanica più popolare e amata degli ultimi anni, sono considerati il nuovo fenomeno dei Balcani e sono uno dei gruppi leader del panorama musicale dell’Est Europa, i bosniaci Dubioza Kolektiv che hanno saputo conquistare la critica e il pubblico anche all’Eurosonic, la celebre fiera musicale tenutasi nei giorni scorsi a Groningen in Olanda.

Anticipato dal singolo «Free.mp3 (The Pirate Bay Song)» che, in poco più di due mesi, ha già superato i 3,5 milioni di visualizzazione su YouTube, il prossimo 5 febbraio uscirà il nuovo «Happy Machine» con la partecipazione straordinaria di alcuni ospiti davvero d’eccezione: dal grande Manu Chao al trombettista macedone Dzambo Agusev, passando per il nostro Roy Paci, Benji Webb degli Skindred, il cantante del Punjabi BEE2 e la band ska-rumba catalana La Pegatina.

In Italia arriveranno a fine febbraio con un nuovo atteso tour di 5 tappe
A grande richiesta torneranno a Trieste e saranno le star della speciale Winter Edition di «Guča sul Carso», il più importante festival balkan in Italia, che ogni anno ospita i principali nomi mondiali della scena musicale balkan e delle sue contaminazioni (Goran Bregovic, Manu Chao, Magnifico, Boban e Marko Markovic, gli stessi Dubioza e tantissimi altri). La nuova edizione del festival, ideata e organizzata sempre dall’associazione culturale Altramusica si terrà sabato 27 febbraio (apertura porte 19.30, inizio concerti alle 21) nella grande tensostruttura allestita nell’area di Borgo Grotta Gigante, alle porte di Trieste con centinaia di giovani e meno giovani in arrivo da tutta Italia e da tutta Europa per la festa balkan più travolgente dell’inverno, che sarà animata anche dallo spettacolare aftershow «Balkan Grill» con dj Pravda alla consolle e Chef Moskawskaja alla griglia. I biglietti (prezzo promozionale di 12 euro più i diritti di prevendita fino al 12 febbraio!) sono già in vendita online su Ticketone.it, Eventim.si e nei punti vendita autorizzati. Tutte le info sono disponibili sulla pagina facebook Guča na Krasu - Guča sul Carso e sul sito ufficiale www.gucanakrasu-gucasulcarso.com

Considerato il nuovo fenomeno musicale balcanico
I bosniaci Dubioza Kolektiv hanno fatto conoscere sui palchi dei principali festival europei il proprio mix energetico di ska, hip-hop, reggae, dub, rock e folk, con il quale portano messaggi di pace e di attivo impegno per il diritto a una vita migliore. La situazione della Bosnia è ritornata alla ribalta nell’anniversario della prima guerra mondiale che ha riportato alla luce le tensioni politiche e sociali e le spaccature interne in un paese che vive una crisi tale da non poter offrire alle giovani generazioni una valida opportunità di emancipazione. I Dubioza Kolektiv sono diventati gli ambasciatori dell’impegno dei giovani bosniaci che si oppongono a questo stato di cose. La musica dei Dubioza ormai raggiunge ogni angolo d’Europa e la radicata convinzione della libera condivisione dell’espressione artistica prosegue anche oggi con il primo singolo dell’ultimo album «Happy Machine» (2016) dal titolo «Free mp3 (The Pirate Bay Song)», omaggio a Edward Snowden di WikiLeaks e inno contro il copyright, online da inizio novembre su YouTube con più di 3,5 milioni di visualizzazioni.

Per informazioni: Associazione Culturale Altramusica - http://www.gucanakrasu-gucasulcarso.com/