12 novembre 2019
Aggiornato 11:00
L'attacco politico

Per Giorgi (Pdl) Trieste ha dato uno «schiaffone» a Cosolini e Serracchiani

Il riferimento del capogruppo in Consiglio comunale è alla manifestazione contro la Ferriera di Servola e a tutela della salute dei cittadini del Fvg.

TRIESTE - «In triestino si dice ‘sciafon’, schiaffone, quello che hanno ricevuto Cosolini e Serracchiani, in maniera trasversale, dai triestini». Il riferimento di Lorenzo Giorgi, capogruppo del Pdl in Consiglio comunale, è alla manifestazione andata in scena domenica contro la Ferriera di Servola e a tutela della salute dei cittadini del Fvg.

«Un 31 gennaio così non si poteva immaginare, in una città come la nostra a volte troppo sonnolenta e dormiente – aggiunge Giorgi –. Pochi credevano che, in una domenica di fine gennaio, tante persone scendessero in strada per chiedere la tutela della salute...non li immaginavano così tanti sicuramente a sinistra, rimasta colpevolmente a casa, che ha perso un'occasione per schierarsi dalla parte dei cittadini! Un segnale importante di come scelte, che ricadono sulla salute dei cittadini, non debbano passare più ‘impunite’ e con leggerezza come avvenuto fino ad ora...un punto da dove Trieste può partire per far valere la propria volontà, e i propri diritti nei confronti dello stabilimento ‘della morte’».

(© )

(© )

(© )