20 giugno 2018
Aggiornato 09:00
Politica | Domenica 6 marzo dalle 9 alle 21

Primarie: il Pd spiega come votare

«Auspichiamo che la partecipazione domenica sia molto ampia, perché le primarie sono un’occasione per la città e una festa della democrazia». Lo hanno dichiarato a Trieste i rappresentanti delle forze della coalizione di centrosinistra (Pd, Sel e Trieste Cambia)

I sostenitori del Pd sono chiamati a scegliere il loro candidato (© pd.trieste.it)

TRIESTE - «Auspichiamo che la partecipazione domenica sia molto ampia, perché le primarie sono un’occasione per la città e una festa della democrazia». Lo hanno dichiarato a Trieste i rappresentanti delle forze della coalizione di centrosinistra (Pd, Sel e Trieste Cambia) che promuovono le primarie 2016 per il Comune di Trieste, in programma domenica prossima, con due candidati in campo, il sindaco uscente Roberto Cosolini e il senatore Francesco Russo.
Nella sede del Pd, sono state illustrare le regole e le modalità secondo cui si svolgeranno le primarie. Sono intervenuti il segretario del Pd di Trieste Nerio Nesladek, la coordinatrice provinciale di Sel Sabrina Morena e Alex Kornfeind della lista Trieste Cambia.

«Abbiamo messo in piedi la macchina delle primarie in pochissimo tempo – hanno condiviso i tre esponenti del centrosinistra -. In sole tre settimane stiamo organizzando questa consultazione grazie al prezioso lavoro e al grande impegno di centinaia di volontari. E’ una mobilitazione importante, che ci auguriamo stimoli una partecipazione numerosa e sentita dei cittadini che aderiscono ai valori e al programma del centrosinistra. Si tratta di primarie di coalizione – hanno aggiunto - il cui obiettivo è trovare la persona migliore per conservare il governo della città, battere il centrodestra, che ci ha consegnato una città bloccata, e consolidare il lavoro di rilancio della Trieste già avviato in questi cinque anni, che necessità di altri cinque per essere completato».

Durante la conferenza stampa sono state illustrate le regole e le modalità di voto. Potranno votare (nella giornata di domenica 6 marzo dalle 9 alle 21) tutti i residenti nel Comune di Trieste che hanno compiuto il sedicesimo anno di età inclusi i cittadini dell’Unione europea o di altri Paesi, in possesso di carta d’identità, certificato elettorale o di regolare permesso di soggiorno. La votazione alle primarie è aperta a tutti coloro che si riconoscono nei principi della coalizione del centrosinistra.
I seggi sono 14. Si vota nel seggio collegato alla propria residenza, scegliendo un solo candidato alla carica di sindaco. Per sapere qual è il seggio che corrisponde alla propria residenza e l’indirizzo del luogo dove recarsi per votare si può visitare la pagina dedicata alle primarie (www.primarietrieste.it) oppure telefonare al numero fisso 040/366833 o al mobile 3343008149.

Per votare è necessario recarsi al proprio seggio, minuti di un documento di identità, del certificato elettorale o il regolare permesso di soggiorno. E’ necessario sottoscrivere l’adesione al progetto ‘Trieste 2016’, che è disponibile nei seggi e sul sito web. Si deve versare un contributo minimo di 2 euro, che saranno usati unicamente per coprire i costi organizzativi delle primarie. Infine scegliere uno dei due candidati, barrando sulla scheda il nome del candidato preferito.
E’ attivo da oggi un sistema che permette di velocizzare le operazioni di voto e saltare la fila ai seggi. Fino alle ore 20 del 4 marzo è possibile compilare il modulo online collegandosi al sito www.primarietrieste.it.