17 dicembre 2018
Aggiornato 06:30

La Pallanuoto Trieste gioca l'anticipo e va in diretta tv

Nella sesta giornata di andata del campionato di serie A1 maschile i 'muli' giocheranno nella piscina ‘Goffredo Nannini’ di Firenze, per affrontare i padroni di casa della Rn Florentia. Si gioca alle 20 davanti le telecamere di Rai Sport 2
Sfida in diretta tv per Trieste
Sfida in diretta tv per Trieste (Pallanuoto Trieste)

TRIESTE -  Per la quinta volta in stagione in diretta televisiva. Nell’anticipo di venerdì 4 marzo la Pallanuoto Trieste, nella sesta giornata di andata del campionato di serie A1 maschile, sarà impegnata nella piscina ‘Goffredo Nannini’ di Firenze, per affrontare i padroni di casa della Rn Florentia. Si gioca alle 20 davanti le telecamere di Rai Sport 2 e commento affidato, come di consueto, a Dario Di Gennaro e Francesco Postiglione.

Dopo il fondamentale successo sull’Ortigia Siracusa di sabato scorso, la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping si appresta ad affrontare un altro delicatissimo scontro diretto in chiave salvezza. La Florentia è parecchio più indietro della Pallanuoto Trieste, 4 punti contro i 19 degli alabardati, ed è in piena lotta con il Sori per evitare l’ultimo posto e la conseguente retrocessione immediata in serie A2. Ma la classifica non dice tutto. I toscani, soprattutto in casa, hanno già messo in grossa difficoltà Bogliasco, Savona e Canottieri Napoli. Nella corsa per evitare i play-out, i punti in palio alla ‘Nannini’ fanno parecchia gola alla Pallanuoto Trieste.

«Non dobbiamo commettere l’errore di guardare il cammino delle due squadre – spiega il direttore sportivo della Pallanuoto Trieste Andrea Brazzatti, che ha indossato per 10 anni la calottina della Florentia, vincendo nel 2001 la Coppa delle Coppe – in casa i toscani hanno una marcia in più, ci attende una partita durissima. Ma vogliamo assolutamente questi tre punti per continuare la corsa verso il nostro sogno che si chiama salvezza diretta». In settimana la squadra di Stefano Piccardo si è allenata con la solita intensità. Smaltite le scorie (soprattutto mentali) del match con l’Ortigia, gli alabardati si sono concentrati sull’analisi tattica dei prossimi avversari. Il rodaggio fisico è passato attraverso l’amichevole con il fortissimo Primorje Rijeka, mentre nella mattinata di giovedì si è svolto l’allenamento di rifinitura a Capodistria. Prima della partenza verso la Toscana.

«Siamo pronti – continua Brazzatti – andiamo nuovamente in televisione e vogliamo provare a sfatare anche questo piccolo tabù, visto che quest’anno davanti le telecamere non abbiamo mai vinto. La Florentia è una squadra organizzata e ben preparata, che vale molto più dei punti che ha in classifica. Dovremo giocare una gara accorta, tenere il punteggio basso e sfruttare al meglio tutte le occasioni».

Per quanto riguarda la formazione che affronterà i gigliati, è praticamente tutto deciso almeno per 11 elementi su 13. Per le ultime due calottine, il ballottaggio è tra i giovani Danjel Podgornik, Amel Turkovic e Michele Mezzarobba, reduce dalla convocazione nella nazionale azzurra nati nel 1998 e anni seguenti.