21 ottobre 2018
Aggiornato 03:30

Al via il ‘Concorso Internazionale di Poesia e Teatro Castello di Duino’

Patrocinato dall’UNESCO e inserito nella più ampia ‘Festa della Letteratura e della Poesia’, la manifestazione richiamerà a Trieste e a Duino una cinquantina di giovani poeti provenienti da ogni parte del pianeta
Il castello di duino
Il castello di duino (Ufficio stampa Concorso Internazionale di Poesia e Teatro Castello di Duino)

DUINO«Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, prendi l'occasione per comprendere». Il celebre consiglio di Pablo Picasso è ormai da 12 anni il filo conduttore del ‘Concorso Internazionale di Poesia e Teatro Castello di Duino’, uno dei più prestigiosi premi rivolti ai giovani autori di tutto il mondo. Patrocinato dall’UNESCO e inserito nella più ampia ‘Festa della Letteratura e della Poesia’, il concorso richiamerà a Trieste e a Duino, dal 15 al 20 marzo, proprio a inizio primavera, una cinquantina di giovani poeti provenienti da ogni parte del pianeta, dalla Cina alla Palestina, dal Botswana al Cile e fino alla Nuova Zelanda, oltre a moltissimi poeti europei. Le premiazioni della sua XII edizione, che si svolgeranno domenica 20 marzo nella suggestiva cornice del Castello di Duino, saranno la degna conclusione della «Festa della  Letteratura e della Poesia», un'intensa sei giorni d'incontri, reading, workshop, spettacoli teatrali e musicali ed esposizioni, per un'esplorazione a tutto tondo delle tante e diverse culture che abitano questo nostro mondo.

In programma una mostra fotografica
La ‘Festa della Letteratura e della Poesia’ proporrà un caleidoscopio di iniziative per raccontare le culture del mondo, che coinvolgeranno diversi ambiti artistici. Si partirà martedì 15 marzo a Trieste, alle 18, in Sala Giubileo (Riva 4 novembre), con l'inaugurazione della mostra fotografica dedicata al tema di quest'anno, «Il gesto e la genesi», che raccoglierà una selezione di scatti, accompagnati da alcuni versi, provenienti da tutto il mondo, a cura dei poeti partecipanti al Concorso.

Fra le pagine scritte da Svetlana Aleksievič
Tra gli eventi in calendario nei prossimi giorni segnaliamo in particolare «Letture da un premio Nobel», in programma mercoledì 16, alle 18, al Caffè degli Specchi di Trieste, con un percorso di lettura tra le pagine della scrittrice e giornalista bielorussa Svetlana Aleksievič, e il convegno s-Tradurre, il cui tema quest'anno sarà "Multilingue e Traduttori" (giovedì 17, alle 15, al dipartimento di Studi Umanistici). Tra gli ospiti di quest'anno lo scrittore Pino Roveredo e il regista Massimiliano Cocozza, due volte vincitore del Premio Ilaria Alpi.

Ospite Stefan Damian
Testimonial della manifestazione sarà il poeta, scrittore e traduttore rumeno Stefan Damian, che giungerà a Trieste il 18 marzo per dialogare, in un incontro a lui dedicato, con il poeta e scrittore Enzo Santese e con la professoressa Gabriella Valera. Damian, che insegna letteratura italiana all'Università Babeş-Bolyai di Cluj-Napoca, ha al suo attivo diversi romanzi e volumi di racconti, saggi scientifici e traduzioni in e dall'italiano. La casa editrice Nemapress, diretta dalla critica letteraria Neria De Giovanni, ne ha pubblicato in Italia alcuni, l'ultimo dei quali è la raccolta «Versi smorti» (2015).

Anche quest’anno dunque, dal 15 al 20 marzo, Duino e Trieste esprimeranno la loro anima poetica e multiculturale, saranno laboratorio di linguaggi e di anime, per celebrare poi il 21 marzo la Giornata Mondiale della Poesia proclamata dall’Unesco e la primavera che inizia. Per il calendario completo delle iniziative consultare la pagina Facebook della Festa della Poesia e della Letteratura.