25 giugno 2018
Aggiornato 21:00
Eventi & Cultura | Venerdì 18 marzo, alle 18

“Due fronti, una città”, conferenza a La Cappella Underground

Volontari irredenti del Litorale fra storia e mito all’auditorium del Museo Revoltella, in via Diaz 27

Foto proveniente dall'Archivio fotografico dell'Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia (Irsml FVG) (© Ufficio Stampa de La Capella Undergroud)

TRIESTE - Le complesse vicende di quanti, provenienti dalla Venezia Giulia - ma anche dal Fiumano o dalla Dalmazia - animarono il movimento dei volontari nelle file dell’esercito italiano (una volta che il paese, rotti gli indugi, aveva deciso di entrare nel conflitto al fianco delle potenze dell'Intesa) saranno raccontate da Fabio Todero, durante l’incontro sui 'Volontari irredenti del Litorale tra storia e mito', organizzato da La Cappella Underground per la mostra «Due fronti, una città», venerdì 18 marzo (con inizio alle 18), nell’Auditorium del Museo Revoltella (via Diaz, 27).