25 giugno 2018
Aggiornato 02:30
Cronaca | Il 30 marzo, dalle 13.45 alle 18.30

‘SOStegno donna’: a Cattinara convegno sulla violenza interpersonale

Nell’aula magna Rita Levi-Montalcini si svolgerà un incontro nel quale saranno affrontati tali temi stimolati dal progetto sperimentale che AOUTs in collaborazione con WeWorld ha avviato da più di un anno

Un convegno per parlare della violenza sulle donne (© Shutterstock.com)

TRIESTE - Già nel 2002 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito la violenza interpersonale come un problema di salute pubblica, che può essere identificato e trattato precocemente, al fine di ridurre e minimizzare le complicazioni e la gravità delle ricadute sulla salute dei cittadini. Quindi l’ospedale può svolgere un ruolo nella rete che si occupa di contrastare il fenomeno. Ecco perchè il 30 marzo, dalle 13.45 alle 18.30, all’Ospedale di Cattinara, nell’aula magna Rita Levi-Montalcini si svolgerà un convegno nel quale saranno affrontati tali temi stimolati dal progetto sperimentale ‘SOStegno donna’ che AOUTs in collaborazione con WeWorld ha avviato da più di un anno. Questa esperienza che rientra nel programma nazionale SOStegno Donna di WeWorld, amplia le azioni territoriali di contrasto alla violenza di genere ponendosi accanto ai Centri Antiviolenza, i Consultori, le Forze dell’Ordine, ecc... All’evento sono stati invitati i rappresentanti degli enti ed associazione presenti sul territorio che illustreranno il loro ruolo e si confronteranno sui percorsi esistenti e le possibili implementazioni.

Molte facce
La violenza domestica (abuso domestico, violenze coniugali, violenza interpersonale) ha molte manifestazioni tra cui l’aggressione fisica oppure le manifestazioni di repressione o di minaccia, l’abuso sessuale, il maltrattamento psicologico, l’intimidazione, lo stalking, la negligenza e la privazione economica. Queste manifestazioni si traducono in atti di violenza fisica e psicologica che spesso giungono in ospedale e in particolare nei Pronto Soccorso.