18 novembre 2018
Aggiornato 23:30

Al Verdi di Trieste La Cenerentola di Rossini

Sesto appuntamento della stagione d’opera. Non si è mai troppo grandi per una bella favola
Cenerentola in scena
Cenerentola in scena (Teatro Verdi)

TRIESTE - É un’opera per sognare e un allestimento per riflettere, ‘La Cenerentola’ di Gioachino Rossini che andrà in scena al Teatro Verdi di Trieste dall’8 al 16 aprile, nella messinscena della Greek National Opera di Atene (turni e orari delle rappresentazioni qui). La produzione per la prima volta in Italia è firmata da giovani e affermati professionisti di nazionalità greca e qui impegnati in uno splendido lavoro d’ensemble: a partire dalla regia della giovane e talentuosa Rodula Gaitanou, ai costumi di Alexia Theodoraki, fino alla direzione d’orchestra affidata al giovane maestro George Petrou. La scene sono ideate da Simon Corder, affermato scenografo internazionale.

La Cenerentola si presenta come una metafora
la storia a lieto fine della povera Angelina allude a quella di un paese profondamente segnato dalla crisi, impegnato in una faticosa ricerca di lieto fine. L’ambientazione nel periodo della Grande Depressione del 1929 rende più fiabesca la narrazione ma descrive con efficacia l’incertezza della Grecia oggi e la sua volontà di coltivare la speranza e il diritto a sognare delle giovani generazioni.