18 novembre 2018
Aggiornato 23:30

Chamber Music in concerto

Al Ridotto del Teatro Verdi di Trieste, l’emozionante incipit inaugurale, sarÓ affidato al grande violoncellista Enrico Dindo, alla guida dei Solisti di Pavia
I Solisti di Pavia
I Solisti di Pavia (Victor Deleo)

TRIESTE –  Sarà una straordinaria primavera Cameristica, quella di Chamber Music a Trieste, con artisti e Ensemble chiamati a grandi performance per la 12^ edizione del Salotto Cameristico in programma da lunedì 18 aprile a lunedì 23 maggio, al Ridotto del Teatro Verdi di Trieste. E sarà affidato al grande violoncellista Enrico Dindo, alla guida dei Solisti di Pavia, l’emozionante incipit inaugurale – lunedì 18 aprile, alle 20.30 - su musiche di Jean Sibelius, Richard Strauss, Gioacchino Rossini, Antonio Vivaldi e Joseph Haydn. L’occasione per applaudire a Trieste  un artista e un Ensemble sbocciati al successo internazionale nel segno di Mstislav Rostropovich, che di Enrico Dindo scrisse: «è un violoncellista di straordinarie qualità, artista compiuto e musicista formato, possiede un suono eccezionale che fluisce come una splendida voce italiana». Artista di straordinaria carriera internazionale, al fianco di direttori come Riccardo Chailly, Aldo Ceccato, Gianandrea Noseda, Myung-Whun Chung, Valery Gergev, Yuri Temirkanov e Riccardo Muti, Enrico Dindo dirige da alcune stagioni l’Ensemble dei Solisti di Pavia, ed è insieme a loro intensamente impegnato in Italia e all’estero.

Informazioni: Associazione Chamber Music, tel. 040.3480598, sito Internet www.acmtrioditrieste.it  Abbonamenti e biglietti presso Ticket Point – Trieste, Corso Italia 6/c – tel. 040 3498276.