21 agosto 2018
Aggiornato 15:30

Trieste vince e rimette in pari la serie playoff

Un rotondo 85-64 consegna il 2-2 negli ottavi di finale playoff, con la quinta e decisiva sfida in programma giovedì 12 maggio al 'Pala Ferraris' di Casale Monferrato

TRIESTE - C’è ancora vita per l’Alma: Trieste cancella infatti la delusione di 48 ore prima in gara-3, dominando per larghi tratti la quarta partita della serie contro Tortona. Un rotondo 85-64 consegna il 2-2 negli ottavi di finale playoff, con la quinta e decisiva sfida in programma giovedì 12 maggio al 'Pala Ferraris' di Casale Monferrato alle 20.30.

La gara rimane equilibrata solamente nei primi dieci minuti, con il vantaggio iniziale di Brooks seguito dall’8-0 di parziale biancorosso ad opera di Parks, Pecile e Bossi: l’Alma è avanti di sei lunghezze al 3’, prima di un mini-break ospite con Simoncelli in penetrazione e Brooks in sottomano. Lo stesso americano è protagonista del successivo 5-0 piemontese al 6’, il quale consegna a Tortona il suo primo vantaggio sul 10-11: l’Orsi rimane avanti nel punteggio a suon di triple (prima Reati, poi Simoncelli) per un +2 che viene rapidamente ricucito dal 2+1 di Nelson, a cui seguiranno altri cinque punti della guardia statunitense. E’ 24-19 al 10’.

Trieste allunga il gap in apertura di secondo quarto, grazie al contropiede di Bossi e alla tripla di Baldasso per il momentaneo +10 (29-19). Complice un momento negativo di Tortona al tiro, che rimane in rottura prolungata per diversi minuti, l’Alma allunga sino al 39-22 con Parks in sospensione, che diventa +22 sul gioco da tre punti di Prandin del 47-25. L’Orsi dimostra grande difficoltà e nervosismo sul parquet (tecnico a Brooks) sino a fine frazione, venendo «doppiata» dai padroni di casa all’intervallo lungo sul 50-25.

L’Alma perde Jordan Parks per tutta la seconda metà di gara (forte colpo rimediato al costato a fine di secondo quarto) ma, seppur rallentando i ritmi nel terzo periodo (tre punti in quattro minuti, segnati peraltro solamente dalla linea della carità), non paga eccessivamente dazio contro gli ospiti, anch’essi imprecisi in attacco. A metà periodo è 55-33 per Trieste, mentre sul fronte avversario è il solo Marks con un 7/8 dalla lunetta a tenere testa ai biancorossi, che però accelerano prepotentemente con Nelson per il 67-39 del 30’. Il sussulto ospite arriva in avvio di ultimo quarto, con quattro «bombe» consecutive messe a segno da Simoncelli (69-53 al 33’). E’ Pecile a rompere il ghiaccio per Trieste in attacco dopo qualche minuto di black-out, anche se saranno i punti di Massimiliano Ferraro, classe ‘98 (canestro dall’angolo, poi tripla del +18 a 120’’ dalla fine) a chiudere la pratica per l’Alma, abile a condurre in porto il match sino all’85-64 conclusivo.

Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste - Orsi Tortona 85-64 (24-19, 50-25, 67-39)
Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste: Jordan Parks 4 (2/3, 0/1), Stefano Bossi 12 (1/4, 3/8), Andrea Coronica 2 (1/1, 0/1), Enrico Gobbato 2 (1/2 da due), Roberto Nelson 20 (6/7, 1/4), Massimiliano Ferraro 5 (1/2, 1/1), Andrea Pecile 13 (4/7, 1/4), Lorenzo Baldasso 3 (1/2 da tre), Aristide Landi 8 (1/2, 1/6), Roberto Prandin 9 (3/7 da due), Vincenzo Pipitone 2 (1/1 da due), Matteo Canavesi 5 (1/3, 1/2)
Tiri Liberi: 14/19 – Rimbalzi: 38 23+15 (Roberto Prandin 7) – Assist: 15 (Stefano Bossi, Andrea Pecile 3)
Orsi Tortona: Marco Spissu 3 (1/2 da due), Nikola Markus, Davide Reati 8 (1/3, 2/3), Sebastiano Bianchi 3 (0/3, 1/4), Derrick Michael Marks 12 (1/3, 0/2), Alexander Simoncelli 17 (1/3, 5/9), Luca Garri 6 (1/5 da due), Luca Antonietti, Andrea Iannilli 4 (2/5 da due), De'Mon Bayaia Brooks 11 (2/3, 1/3)
Tiri Liberi: 19/22 – Rimbalzi: 35 24+11 (Sebastiano Bianchi, Derrick Michael Marks, De'Mon Bayaia Brooks 5) – Assist: 15 (Alexander Simoncelli, Luca Antonietti, Andrea Iannilli 3) – Cinque Falli: Derrick Michael Marks
Parziali: 24-19, 26-6, 17-14, 18-25
Arbitri: Galasso, Noce, Saraceni
Spettatori: 4.080