21 agosto 2018
Aggiornato 15:30

Trieste perde gara 5 ed esce dai playoff

Dopo quaranta minuti estremamente equilibrati nei quali il team allenato da Eugenio Dalmasson è rimasto agganciato alla partita sino a 120 secondi dalla fine, momento in cui i piemontesi hanno piazzato l’allungo decisivo
Trieste esce dai playoff
Trieste esce dai playoff (Bruni)

TRIESTE - L'Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste conclude la propria stagione nella quinta e decisiva sfida playoff contro l’Orsi Tortona: al 'PalaFerraris' è la formazione di coach Demis Cavina a prevalere per 80-72 e a guadagnare l'accesso ai quarti di finale, dopo quaranta minuti estremamente equilibrati nei quali il team allenato da Eugenio Dalmasson è rimasto agganciato alla partita sino a 120 secondi dalla fine, momento in cui i piemontesi hanno piazzato l’allungo decisivo.

E’ la tripla di Bossi ad aprire gara-5, per il primo vantaggio di Trieste dopo 30 secondi dalla palla a due: la risposta dei padroni di casa arriva due minuti dopo con Brooks, con Tortona che sorpassa i biancorossi prima con Garri da sotto, poi con Reati dalla lunga distanza (8-5). Il vantaggio piemontese raggiunge il +5 con Brooks, prima di un break triestino di 4-0 targato Canavesi e Pecile. L’Orsi si mantiene avanti con le buone soluzioni individuali di Garri sia in pitturato che dalla linea dei 6 metri e 75, chiudendo con un margine di sette lunghezze alla prima sirena (22-15).

Tanti strappi, da una parte e dall’altra, contraddistinguono il secondo periodo della partita: il duo americano Nelson-Parks confeziona cinque punti nel primo minuto e mezzo, tuttavia è Marks a spingere Tortona sul +9 (29-20). Trieste trova un successivo parziale di 6-0 con protagonisti Parks (schiacciata) e Pipitone (due appoggi al ferro), ma il contro-break dell’Orsi di 5-0 (Simoncelli in penetrazione, poi Marks da tre punti) regala il 34-26 ai padroni di casa. Ancora una volta il ritorno biancorosso è dietro l’angolo, sull’asse Pipitone-Parks (36-33 a 1’21’’ dalla seconda sirena): i piemontesi chiudono a +5 il secondo quarto, sul tiro in sospensione realizzato da Reati.

Tortona trova il massimo vantaggio in apertura di penultimo periodo con Marks dalla lunga distanza (46-36). L’Alma è costretta a rincorrere gli avversari, molto propositivi a rimbalzo d’attacco: il 47-38 segna però un nuovo recupero giuliano, grazie a una tripla a testa per Prandin e Parks e alla sospensione vincente di Canavesi (50-47 al 27’). Arriva un ennesimo allungo interno sino a +10 (59-49) con Roberto Nelson a piazzare quattro tiri liberi di fila per il -6 giuliano a dieci dal termine: è nuovamente l’ 'Ammiraglio' ad avvicinare Trieste sul -2 del 34’ (64-62), con l’Orsi che nei minuti finali costruisce mattone dopo mattone l’allungo decisivo grazie a Marks (tripla del 74-67) e alla discreta precisione dalla linea della carità. Tortona trova così un rassicurante +10 a un minuto dalla fine, un divario troppo grande per una generosissima Alma che, con Nelson ultimo a mollare la presa, esce tra gli applausi dei 150 tifosi biancorossi al seguito della squadra.


Orsi Tortona-Alma Trieste 80-72 (22-15, 38-33, 59-53)
Orsi Tortona: Marco Spissu 6 (1/4, 0/2), Dario Gay, Davide Reati 9 (2/5, 1/3), Sebastiano Bianchi 5 (1/1, 1/4), Derrick Michael Marks 22 (2/2, 4/7), Alexander Simoncelli 3 (1/1, 0/2), Luca Garri 22 (3/5, 3/6), Luca Antonietti, Andrea Iannilli 2 (1/4 da due), De'Mon Bayaia Brooks 11 (3/8, 1/3) N.E.: Marco Frattallone, Fabio Maghet
Tiri Liberi: 22/27 – Rimbalzi: 40 27+13 (Luca Garri 9) – Assist: 12 (Marco Spissu 5)
Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste: Jordan Parks 24 (8/14, 1/2), Stefano Bossi 10 (1/5, 2/5), Andrea Coronica, Enrico Gobbato, Roberto Nelson 16 (1/2, 2/7), Andrea Pecile 2 (1/6, 0/3), Lorenzo Baldasso, Aristide Landi 3 (0/2, 1/3), Roberto Prandin 5 (1/2, 1/1), Vincenzo Pipitone 6 (3/4 da due), Matteo Canavesi 6 (3/5, 0/1) N.E.: Massimiliano Ferraro
Tiri Liberi: 15/18 – Rimbalzi: 37 21+16 (Jordan Parks 10) – Assist: 9 (Stefano Bossi 3) – Cinque Falli: Jordan Parks