19 ottobre 2018
Aggiornato 07:30

La Finanza sequestra 4 cuccioli al valico di Fernetti

I piccoli animali erano trasportati illecitamente da un cittadino di nazionalità rumena. Dall'inizio dell'anno già 17 i cagnolini rintracciati
I cuccioli sequestrati dalla Gdf
I cuccioli sequestrati dalla Gdf (Gdf Fvg)

TRIESTE – La Guardia di Finanza di Prosecco, nell’ambito dei controlli effettuati nei dintorni del valico confinario di Fernetti, ha individuato 4 cuccioli di razza illecitamente trasportati da un cittadino di nazionalità rumena.

In esecuzione del dispositivo di pattugliamento a largo raggio coordinato dal Comando Provinciale di Trieste, un equipaggio della Compagnia di Prosecco ha provveduto a sottoporre a controllo un’autovettura proveniente dalla Slovenia, accertando il trasporto dei cuccioli in spregio alle norme regolanti la loro introduzione nel territorio dello Stato.
I 4 cuccioli di cane, di razza ‘maltese’, sono stati trovati all’interno del vano posteriore del furgone, sistemati in gabbie atte al trasporto di animali.
Dai successivi controlli, eseguiti con la preziosa e tempestiva collaborazione del veterinario del Servizio Sanitario Regionale, tutti i cuccioli sono risultati di età inferiore alle 12 settimane di vita, sprovvisti di passaporto europeo e di vaccinazione antirabbica.

Al trasportatore è stato notificato un verbale per violazione delle norme sulla protezione e il trasporto di animali da compagnia, con contestuale sanzione amministrativa da un minimo di 6.000 euro a un massimo di 12.000 euro.  
I cagnolini, tutti in buone condizioni di salute, sono stati affidati al canile sanitario triestino di via Orsera per le necessarie cure veterinarie.
Quanto accaduto si colloca in un più ampio dispositivo di controllo del territorio e dei valichi confinari da parte militari delle Fiamme Gialle, che ha permesso, negli ultimi 6 mesi, di contestare 4 sanzioni relative al trasporto illecito di animali da compagnia e di intercettare 17 cuccioli sottratti a questa pratica illegale.
Sono state, inoltre, sequestrate 3 autovetture adoperate per perpetrare questa tipologia di traffico e assegnate sanzioni fino a 33.000 euro.