20 agosto 2019
Aggiornato 16:00
Una cinquantina le sezioni scrutinate

Elezioni a Trieste: si profila il ballottaggio tra Dipiazza e Cosolini

Il candidato del centrodestra avanti con il 41%, l'esponente del Pd insegue con il 29%. Non c'è l'effetto Roma per i grillini: Menis al di sotto del 19%
Roberto Di Piazza al voto
Roberto Di Piazza al voto ANSA

TRIESTE - Primi dati dallo spoglio per le elezioni comunali a Trieste, iniziato lunedì mattina alle 8. Un po’ a sorpresa si registra il crollo dell’uscente Pd Roberto Cosolini, al di sotto del 30% (una cinquantina le sezioni scrutinate) e l’affermazione, piuttosto netta, del candidato del centrodestra Roberto Dipiazza, con il 41% delle preferenze.

La tendenza pare ormai definita, anche se Cosolini con l'andare del tempo appare in lieve rimonta. Confermato quindi il dato sulle intenzioni di voto, circolata domenica sera, che dava l'esponente del centrodestra in vantaggio sul primo cittadino uscente.

Non c’è l’effetto ‘Roma’ per i Cinquestelle, che con Menis non vanno oltre il 19% dei voti. Si profila, quindi, un ballottaggio, tra due settimane, tra Dipiazza e Cosolini.
Alla competizione amministrativa del capoluogo giuliano si erano presentati ben 11 candidati sindaco.