8 luglio 2020
Aggiornato 07:00
Teatro d’animazione e arti circensi a Grado e Aquileia

Torna l’Alpe Adria Puppet Festival

Il 22 agosto l’apertura con l’atelier dell’artista Suomi Vinzi, iscrizioni aperte
Lo spettacolo "L'omino della pioggia"
Lo spettacolo "L'omino della pioggia"

GRADO – Quest’anno l’Alpe Adria Puppet Festival (manifestazione dedicata al teatro e alla clownerie) si apre con l’atelier didattico ‘Il mare illuminato’, condotto dall’artista Suomi Vinzi. Dal 22 al 26 agosto dalle 10 alle 12 nella Biblioteca Falco Marin di Grado, bambini e genitori potranno comporre bolle, pesci e animali acquatici con una svariata scelta di materiali insoliti. Gran finale dell’atelier e del cartellone gradese sarà il Flash art event di venerdì sera: una scintillante performance nel cuore dell’Isola d’oro (Prenotazioni presso la Biblioteca Marin, t. 0431 82630 / biblioteca@comunegrado.it)

Promosso come sempre da CTA – Centro Teatro Animazione e Figure di Gorizia, diretto da Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi, Puppet Festival si preannuncia nel segno della ‘sostenibilità’, su cui verte ‘Roclò’, lo spettacolo in scena giovedì 25 agosto (ore 21, Giardini Marchesan), un colorato circo di oggetti abbandonati ideato e diretto da Consuelo Conterno e Claudio Giri. Leitmotiv del festival sarà il rapporto fra attore e teatro d’oggetti, tema dello spettacolo ‘L’omino della pioggia’ nella serata di venerdi’ 26 agosto (ore 21, auditorium Biagio Marin), una straordinaria performance dell’artista internazionale Michele Cafaggi, in cui le bolle di sapone diventano un suggestivo oggetto di scena.

A inaugurare gli spettacoli sarà, martedi’ 23 agosto (ore 17.30, Velarium), un classico del Teatro Pirata, ‘Arrivi e partenze’, legato alla tradizione dei viaggiatori di commercio degli anni Sessanta sulla tratta Ancona – Roma. Anche l’arte circense sarà fonte d’ispirazione per gli artisti e le compagnie di Puppet festival 2016 con il coloratissimo ‘Circo tre dita’, nella serata di martedì 23 agosto (ore 21, Campo Patriarca Elia), con due beniamini del teatro di figura italiano, Alberto De Bastiani e Paolo Rech. Proprio Rech sara’ protagonista anche del minipercorso omaggio per Arlecchino e i canovacci della  Commedia dell’arte, in scena ad Aquileia sabato 27 agosto. Altri spettacoli in programma: ’L’Arlecchino innamorato’ del Teatro Tracalet, venerdi’ 26 al Velarium ’Il rapimento del principe Carlo’ con la compagnia Il Teatro del Drago della famiglia Monticelli, ‘Il prode Orlandino’ dei Pupi di Stac, e una inedita ‘Cappuccetto’ Da Tieffeu e dal regista Mario Mirabassi. CTA Gorizia infine firma ‘Cip cip bau bau. Il linguaggio degli animali’, di scena nella giornata conclusiva ad Aquileia. 

Ingresso libero, info CTA tel. 0481.537280, www.ctagorizia.it.  Alpe Adria Puppet Festival è realizzato in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia,  i Comuni di Grado e Aquileia, la Provincia di Gorizia, la Fondazione Aquileia e la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. Il festival è realizzato con il patrocinio dell’ATF, Associazione Teatri di Figura / AGIS. In caso di pioggia gli spettacoli pomeridiani si terranno presso la spiaggia principale GIT (Velarium), il laboratorio all’interno della Biblioteca Civica «Falco Marin». Gli spettacoli serali invece si terranno presso l’Auditorium «Biagio Marin».