20 luglio 2019
Aggiornato 06:00
Nella sala Art Open Space di via Diaz, fino al 28 Agosto

Festival Mondiale del Folklore: esposizione di bambole artigianali

Giovedì 25 anteprima a Gorizia
Renata Dri e la sua collezione di bambole artigianali
Renata Dri e la sua collezione di bambole artigianali

GORIZIA– In occasione del 46° Festival Mondiale del Folklore, a Gorizia da giovedì 25 a domenica 28 agosto, l’associazione culturale Etnos presenta la mostra ‘Fogge antiche, Vesti preziose, Genti diverse’. Si tratta di un’esposizione di bambole artigianali realizzata da Renata Dri e curata dall’Associazione Costumi Tradizionali Bisiachi e avrà luogo presso la sala Art Open Space di via Armando Diaz (galleria Carigo), visitabile con orario 15.30–19.30 fino a mercoledì 24 mentre, durante le quattro giornate del Festival, anche con apertura mattutina dalle ore 10 alle ore 13.
La mostra esibirà una parte dell’intera collezione, che conta 100 preziose bambole con costumi tradizionali di tutte le regioni italiane. Perfette nei dettagli, le ricostruzioni sono fedeli nei ricami, i merletti e le calzature, spesso tessute e tinte a mano, con piccoli gioielli in filigrana d’oro e d’argento. I materiali variano dalla porcellana alla ceramica, dalla cartapesta al legno, per finire con la stoffa e il panno Lenci. Quasi tutti pezzi d’epoca unici che risalgono agli anni Trenta, Quaranta e Cinquanta, e la collezione e in continua espansione. . La mostra, in esposizione itinerante dal 2011, è stata ospite a San Candido (BZ), a Vezzano Ligure (SP), a Cortina d’Ampezzo (BL) e ha toccato anche territori stranieri come Plovdiv in Bulgaria. Nel 2011 la collezione venne premiata con la Medaglia di Rappresentanza dell’allora Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Grazie alla preziosa collaborazione con l’Istituto d’Infanzia Ancelle Gesù Bambino, la scuola primaria S. Angelica Merici e la scuola primaria Pecorini S. Anna, nella sala è allestita anche la mostra di disegni intitolata «I bambini incontrano il mondo con Etnos». Infine, sempre all’interno del «Punto Informazioni», in linea con quanto iniziato lo scorso anno, è presente uno spazio di videoproiezione con video delle passate edizioni del Festival e della sua parata, consolidando così la collaborazione con la Mediateca di Gorizia. Verrà proiettata, inoltre, la particolare realizzazione documentaristica etnografica sul Canto Tradizionale Kazako.

Prossimo appuntamento, giovedì 25 agosto, a partire dalle ore 18.00 con le anteprime dei gruppi di Argentina, Nord Cipro e Martinica che, introdotte dal gruppo Costumi Tradizionali Bisiachi, si esibiranno negli spazi del Parco Comunale, di via Garibaldi e di piazza Sant’Antonio.