23 ottobre 2018
Aggiornato 22:30

Siderurgica Triestina presenta il Piano di risanamento acustico della Ferriera

Ma il sindaco non si fa convincere: «Sono molto scettico in merito a quanto discusso al tavolo in Regione Fvg circa il piano di risanamento. Sono ormai venti anni che sento le stesse cose»
L'incontro sulla Ferriera
L'incontro sulla Ferriera (Comune Ts)

TRIESTE - E' stato illustrato a Trieste da parte di Siderurgica Triestina il Piano di risanamento acustico della Ferriera di Servola. All'incontro, presieduto dall'assessore regionale all'Ambiente Sara Vito, hanno partecipato i rappresentanti della Provincia di Trieste, dell'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente (Arpa) e dell'Azienda sanitaria, oltre al sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, che si è detto scettico sull’efficacia del Piano presentato.
In premessa è stato ricordato che l'Autorizzazione integrata ambientale (Aia) fissa il termine di trenta mesi per la realizzazione del Piano. E' stato anche osservato che non esiste una disciplina normativa che preveda i contenuti specifici di questo tipo di Piani e che, quindi, spetta all'Azienda elaborare la proposta di Piano stesso e alle amministrazioni verificare l'adeguatezza delle misure proposte. Inoltre, è stato spiegato che il Piano deve contenere non soltanto gli obiettivi da raggiungere al termine del percorso di risanamento, ma anche momenti intermedi di verifica, per valutare se gli interventi, così come realizzati, ottengono gli effetti previsti, in modo da introdurre eventuali modifiche in corso d'opera.

Siderurgica Triestina, da parte sua, ha preliminarmente precisato di aver rispettato il termine di presentazione del Piano, fissato in Aia. Quindi ha illustrato le fasi che hanno condotto alla sintesi finale: la caratterizzazione delle sorgenti, la ricostruzione tramite modello matematico del campo acustico e l'elaborazione del Piano di risanamento preliminare.
Per quel che riguarda il cronoprogramma degli interventi l'Azienda si è impegnata ad adempiere in tempi rapidi agli impegni assunti nel Piano, fissando un primo importante punto d'arrivo entro il dicembre 2017. E' stata a tal riguardo messa in evidenza l'esigenza e la difficoltà di operare in particolari situazioni, come quella del campo di colata, a ciclo produttivo spento.
Un documento che non convince il sindaco Dipiazza. «Sono molto scettico in merito a quanto discusso al tavolo in Regione Fvg circa il piano di risanamento acustico presentato da Siderurgica Triestina. Sono ormai venti anni che sento le stesse cose. Come amministrazione comunale abbiamo quindi presentato formalmente le nostre osservazioni al documento che ci è stato presentato».


Chiudendo l'incontro l'amministrazione regionale da una parte ha ribadito la massima attenzione sull'iter procedurale e sui controlli attraverso l'Arpa, dall'altra ha riconosciuto all'Azienda quanto fatto finora nel campo degli interventi finalizzati alla riduzione delle emissioni. Interventi che hanno portato significativi effetti per quanto riguarda le emissioni in atmosfera.
La Regione ha quindi invitato le istituzioni presenti a inviare eventuali osservazioni al contenuto del Piano di Siderurgica Triestina, che saranno tutte oggetto di attenta valutazione.
Infine, pur non essendo specificatamente all'ordine del giorno della riunione, la Regione ha informato che, in merito alla richiesta di revisione dell'Aia avanzata dal Comune, la stessa sarà oggetto di formale risposta tecnica, coerentemente a quanto previsto dalla norma.