20 ottobre 2018
Aggiornato 21:30

Wartsila rispetta gli accordi: salvi i 90 posti di lavoro

L'azienda sta adempiendo ai termini dell'intesa siglata al ministero dello Sviluppo economico in linea con il piano previsto. Incontro tra i vertici e la Regione
L'incontro tra i vertici della Regione e dell'azienda
L'incontro tra i vertici della Regione e dell'azienda (Montenero)

TRIESTE - Wartsila sta adempiendo ai termini dell'intesa siglata al ministero dello Sviluppo economico in linea con il piano previsto, la cui applicazione ha prodotto l'azzeramento degli esuberi inizialmente annunciati nello stabilimento di Trieste del Gruppo norvegese.

Lo hanno affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, e il vicepresidente Sergio Bolzonello, che a Trieste hanno incontrato il presidente e amministratore delegato di Wartsila Italia, Guido Barbazza.

L'Accordo sottoscritto al Mise da azienda, sindacati, Regione Fvg e Governo a luglio ha salvato il futuro di 90 lavoratori dello stabilimento triestino. Fra gli strumenti utilizzati nella crisi occupazionale, sono state determinanti anche le misure anticrisi messe in campo dall'amministrazione regionale per il rilancio delle imprese.