17 dicembre 2018
Aggiornato 02:30

Edilizia: crisi brucia 7.000 posti e 1.200 imprese in Fvg

​​​​​​​In particolare, a Trieste l'occupazione è scesa da 2.789 a 1.438 addetti e a Gorizia da 1.393 a 940 addetti, mentre le imprese sono passate da 569 a 362 a Trieste e da 328 a 215 a Gorizia
Numeri negativi per l'edilizia in Fvg
Numeri negativi per l'edilizia in Fvg (Diario di Trieste)

TRIESTE - In Friuli Venezia Giulia, nel settore dell'edilizia, dal 2008 si sono perse 1.230 ditte e 6.904 posti di lavoro, su un totale di 1.794 imprese e 7.534 addetti al giugno scorso, secondo i dati delle casse edili pubblicate oggi dal quotidiano Il Piccolo.

In particolare, a Trieste l'occupazione è scesa da 2.789 a 1.438 addetti e a Gorizia da 1.393 a 940 addetti, mentre le imprese sono passate da 569 a 362 a Trieste e da 328 a 215 a Gorizia. In otto anni, in Venezia Giulia sono sparite 320 imprese e 1.804 lavoratori.