19 dicembre 2018
Aggiornato 09:00

Trieste next 2016: un successo postumano

50 mila visitatori, 2500 giovani studenti, oltre 100 eventi, 150 relatori

TRIESTE - Bilancio di grande soddisfazione per la quinta edizione di Trieste next, il Salone Europeo della Ricerca Scientifica, promosso da Comune di Trieste, Università di Trieste e VeneziePost con la copromozione di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Area Science Park, Sissa (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati), Camera di Commercio di Trieste. Per tre giorni, da venerdì 23 a domenica 25 settembre, il festival ha invaso il centro cittadino con incontri, dibattiti, lectio, laboratori, spettacoli, attività didattiche e ricreative tutte incentrate su ricerca scientifica e impresa a confronto sul passaggio da homo sapiens a homo technologicus, tema portante di questa edizione titolata Umano Post - Umano.

L’eccellenza scientifica di Trieste
Trieste Next ha raccontato e celebrato l’eccellenza scientifica di Trieste a livello internazionale, oltre a innescare proficui dialoghi e relazioni tra il mondo della ricerca e quello dell’impresa. Uno scambio quanto mai vivo in Friuli Venezia Giulia, regione d’eccellenza a livello nazionale nel settore Bio high tech, che riunisce oltre 150 imprese (5000 addetti e un fatturato complessivo di oltre 800 milioni di euro).
La risposta del pubblico è stata entusiasta. Affollati tutti gli spazi e gli appuntamenti in programma, oltre un centinaio, con oltre 150 presenze tra relatori nazionali e internazionali. Proposte per tutte le età che hanno trovato grande riscontro da parte dei giovani e giovanissimi, con oltre 2500 studenti delle scuole di ogni ordine e grado, oltre 300 studenti arrivati a Trieste da tutta Italia e 150 giovani volontari.

Il villaggio allestito in piazza Unità
Sold out per tutti gli appuntamenti proposti dal festival, per cui è stata allestita l’apposita Area Talk del «villaggio» allestito in Piazza Unità, dove hanno trovato posto anche gli stand curati da Università di Trieste, AREA Science Park, SISSA-Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, ICTP-The Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics, Istituto Nazionale di Oceanografica e Geofisica Sperimentale – OGS, ICGEB- International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology, INFN-Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Sezione di Trieste, Elettra Sincrotrone Trieste. La curiosità di questa fortunata edizione anche un numero crescente di ospiti stranieri: l’inglese è stato di casa negli stand che hanno spesso affiancato le spiegazioni in inglese alle attività programmate in italiano.

Ospiti e numeri
Tra gli ospiti, Kathleen Richardson - uno dei massimi esperti internazionali di etica della robotica, il filosofo Miguel Benasayag, e il designer Rama Gheerawo.
La partecipazione complessiva di quest’anno ha superato i numeri della passata edizione, con una presenza complessiva che tocca i 50mila visitatori che hanno potuto entrare in contatto diretto con l’eccellenza scientifica di una città che con gli oltre 30 istituti di ricerca e una media di 35 ricercatori ogni 1000 occupati (di gran lunga superiore ai trend europei che di «fermano» a 5.7 ricercatori).

Il direttore del festival
Per il direttore di Trieste Next Filiberto Zovico, . «Con Trieste Next la città di Trieste conferma il proprio ruolo di guida di una rete di enti pubblici, istituzioni d’eccellenza, e imprese attive in tutto il territorio del Nordest: la presenza dei rettori delle Università di tutto il Triveneto, così come di un numero sempre crescente e qualificato di imprenditori di rilievo nazionale, fanno di questa manifestazione un esempio unico di connessione tra la ricerca e l’impresa, dove il trasferimento tecnologico alle aziende diviene realtà».