14 novembre 2018
Aggiornato 01:00

“Spie. Spy Story e i generi del mistero” - Grado Giallo 2016

Numerosi appuntamenti, incontri con gli autori, eventi collaterali e iniziative pensate per i più piccoli. Evento d’apertura al Teatro Cristallo con due grandi film di spionaggio
Lo spionaggio è il tema di Grado Giallo 2016
Lo spionaggio è il tema di Grado Giallo 2016 (Adobe stock foto di Imillian)

GRADO - Il filo conduttore tra gli appuntamenti di «Grado Giallo» 2016, sarà ‘Spie. Spy Story e i generi del mistero’. Il festival letterario dedicato al genere giallo-noir, si apre giovedì 29 settembre, sull’isola di Grado.

Il festival
La manifestazione, giunta alla sua nona edizione, proseguirà sino a domenica 2 ottobre, trasformando la rinomata località turistica nella capitale del giallo che attirerà una ricca platea di autori, giornalisti e studiosi, coinvolgendo anche magistrati e rappresentanti delle forze dell’ordine. Tutti saranno impegnati a indagare l’articolato e complesso rapporto tra le spie e i generi del mistero.
Sono in arrivo, dunque, quattro giorni costellati da numerosi appuntamenti, tra letture, incontri con gli autori, ospiti d’eccezione, spettacoli, cene con delitto.

Il ponte delle spie
In anteprima festival, dunque, giovedì 29 settembre alle 21 al Cinema Cristallo: «Giallo e cinema», introdotto da Mario de Luyk, sarà proiettato il film «Il Ponte delle Spie» (Bridge of Spies – 2015), diretto da Steven Spielberg, con Tom Hanks, Mark Rylance, Amy Ryan, Alan Alda. La pellicola narra la crisi degli U-2 tra USA e Urss durante la guerra fredda, quando Francis Gary Powers, pilota di un aereo-spia Lockheed U-2 fu abbattuto, catturato e condannato dai sovietici.

Il terzo uomo
A seguire anche la proiezione de «Il Terzo Uomo» (The Third Man, 1949), regia di Carol Reed, con Orson Welles, Joseph Cotten, Alida Valli, Trevor Howard, Bernard Lee e Paul Hoerbiger, sceneggiatura di Graham Greene. La guerra è da poco finita e lo scrittore canadese Holly Martins si reca a Vienna per andare a trovare l’amico Harry Lime, ma scopre che è deceduto. Holly comincia le indagini sulla morte dell’amico e scopre che al momento della morte era una terza persona. È stato premiato come miglior film al Festival di Cannes 1949 e ha ricevuto il premio Oscar per la miglior fotografia nel 1950
Dopo il gustoso antipasto in programma giovedì sera, il festival sarà ufficialmente inaugurato venerdì 30 settembre, giornata ricchissima di appuntamenti.