19 dicembre 2018
Aggiornato 14:30

Sostegno all'affitto: nel 2016 oltre 9 mila domande

Trend in crescita. La Regione ha stanziato 8 milioni di euro, contro l'azzeramento di fondi da parte dello Stato
In crescita i fondi per il sostegno ai costi di affitto
In crescita i fondi per il sostegno ai costi di affitto (Adobe Stock)

TRIESTE - Sono oltre 9.000 i cittadini che nel 2016 hanno fatto domanda di sostegno all'affitto tramite i bandi pubblicati nei Comuni di residenza.
Per far fonte alle richieste la Regione ha stanziato 8,1 milioni di euro che verranno ripartiti tra i 187 Comuni che hanno attivato il bando e che a loro volta comparteciperanno ai contributi con una quota complessiva di un milione di euro. Nessun contributo invece dallo Stato che per quest'anno non ha previsto stanziamenti a favore di questo canale contributivo.

«L'impegno della Regione nel sostegno alle locazioni non può venir meno», sottolinea l'assessore alle Infrastrutture e territorio Mariagrazia Santoro, ricordando come «anche alla luce dei principi della nuova riforma sulla casa, che garantisce una maggiore attenzione alle fasce di cittadini più deboli, l'amministrazione regionale ha deciso di incrementare di 1,6 milioni il canale contributivo per gli affitti rispetto all'anno precedente, quando era stata messa a disposizione una cifra comunque considerevole di 6,5 milioni».
L'incremento dei fondi segue di pari passo l'aumento del numero di cittadini che richiedono aiuto per il pagamento degli affitti: nel 2015 le domande pervenute ai Comuni erano state 8.236, nel 2016 sono salite a 9.009.

Per la prima volta tra le domande vi sono anche 4 richieste da parte di proprietari che danno in affitto a cittadini meno abbienti i loro alloggi di proprietà. Le domande dei proprietari, presentate nei Comuni di Trieste, Udine e Zoppola, verranno integralmente finanziate per un importo di 8.478 euro.