24 aprile 2019
Aggiornato 04:00
Politiche occupazionali nella provincia

A Gorizia, iniziativa per l’inserimento lavorativo delle categorie svantaggiate

80 ore di formazione per la cura e la manutenzione del verde. Molti pertecipanti hanno già trovato impieghi stagionali
Corsi di formazione per promuovere l'inserimento lavrativo
Corsi di formazione per promuovere l'inserimento lavrativo

GORIZIA - Il progetto ‘Welfare Inserimento Lavorativo’, sostenuto dalla Fondazione Carigo, prevede l’inserimento nel mondo del lavoro di 16 persone appartenenti a categorie svantaggiate nella provincia di Gorizia. Sono stati resi noti ieri i dati relativi all’iniziativa, tramite la quale alcuni dei partecipanti hanno già trovato impieghi stagionali.

Il progetto nel dettaglio
Nel corso di formazione di 80 ore, gli allievi hanno appreso competenze sulle tecniche di cura e manutenzione del verde, esercitandole in prove pratiche all’interno di aree verdi di proprietà dell’Ater, sia a Gorizia che a Monfalcone. L’iniziativa è stata sviluppata con la collaborazione di otto realtà: il consorzio ‘Il Mosaico’, Enfap Fvg, Caritas Diocesana di Gorizia, Cisi (Consorzio Isontino Servizi Integrati), Ater, Ambito Basso e Alto Isontino e comunità terapeutica "La Tempesta». L'Istituto di Sociologia Internazionale di Gorizia (Isig), ha invece coordinato dei gruppi di lavoro tra le associazioni, favorendo la nascita di quattro progetti tra cui quello appena presentato.
L’investimento globale è stato di circa 20 mila euro.