20 luglio 2019
Aggiornato 20:00
Su proposta dell'assessore alla Cultura, Gianni Torrenti

Dalla Regione incentivi ai progetti per la valorizzazione della memoria

La Giunta regionale ha approvato il testo di un avviso pubblico che disciplina la concessione degli incentivi annuali previsti dalle ‘Norme in materia di attività culturali’
Gianni Torrenti (Assessore regionale Cultura, Sport e Solidarietà)
Gianni Torrenti (Assessore regionale Cultura, Sport e Solidarietà) Regione Friuli Venezia Giulia

TRIESTE - Su proposta dell'assessore alla Cultura, Gianni Torrenti, la Giunta regionale ha approvato il testo di un avviso pubblico che disciplina la concessione degli incentivi annuali previsti dalle ‘Norme in materia di attività culturali’ (legge 16/2016) relativamente a iniziative che hanno a oggetto la promozione, l'organizzazione e la realizzazione di progetti mirati alla valorizzazione della memoria e della testimonianza storica, tra cui il recupero e la divulgazione di materiale storico-documentale e l'organizzazione di incontri nelle scuole.

A chi è rivolto
Le risorse finanziarie disponibili ammontano complessivamente a 40 mila euro. L'incentivo erogabile per ogni progetto è compreso fra 3 mila e 5 mila euro. I beneficiari sono individuati tra le associazioni rappresentative degli ex combattenti, partigiani, resistenti, deportati, mutilati e invalidi di guerra, vittime civili di guerra, organi, vedove di guerra o per cause di guerra e delle associazioni d'arma.

Come fare
Le domande vanno inoltrate tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, posta certificata (a cultura@certregione.fvg.it) o consegnate a mano al Servizio competente in materia di attività culturali a partire dal 25 ottobre ed entro le 12 del 10 novembre 2016 utilizzando la modulistica che sarà pubblicata sul sito web istituzionale della Regione www.regione.fvg.it. I progetti selezionati dovranno essere conclusi entro il termine del 31 agosto 2017.