16 luglio 2019
Aggiornato 18:00
Lunedì piovoso: sangue sulle strade

Incidenti in tutta la città. In viale Miramare sei feriti di cui due gravi

In tutto sei sinistri e dieci feriti in città, subito dopo il lutto per la morte di Margherita della Mora, studentessa a Trieste. In quasi tutti i casi, sbandamenti dovuti al maltempo
Incidenti a causa del maltempo
Incidenti a causa del maltempo

TRIESTE - Un tamponamento sulla grande viabilità, un disastro che ha coinvolto sei persone. In viale Miramare, lunedì 24 intorno  alle 11:30,  una lancia Y che arrivava dal centro città e un’Alfa Romeo Giulietta diretta nella direzione  opposta si sono scontrate all’altezza della società nautica Saturnia. Da quanto ricostruito dalle autorità, la Lancia avrebbe sbandato senza preavviso finendo sulla corsia di marcia  opposta. Dopo la collisione con la Giulietta, l’auto si è capovolta e la guidatrice è rimasta intrappolato nell’abitacolo. Si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco e le prime cure tempestive da parte dell’ambulanza. Ora il ferito è gravissimo e ricoverato all’ospedale di Cattinara, serie anche le condizioni di chi guidava la Giulietta.
Altre quattro persone sono rimaste coinvolte, tutte ferite lievemente.

Un lunedì tragico
Purtroppo, complice la pioggia, l’incidente non è stato l’unico in città nella giornata di lunedì: in tutto dieci feriti e sei incidenti in diverse zone, tra cui una caduta accidentale da scooter in via Fabio Severo, che ha causato alla donna in sella un trauma cranico e facciale. Per fortuna, nessuno dei feriti è grave a parte i due coinvolti direttamente nello scontro del Saturnia.

Margherita della Mora
Il giorno prima, domenica 23, un altro lutto aveva colpito la città: la studentessa di legge Margherita della Mora, originaria di Portogruaro e studentessa di giurisprudenza a Trieste. Qui Margherita lascia per sempre tantissimi amici e comapagni di corso, in seguito a un incidente in moto tra la sua città natale e Fossalta. Anche in questo caso l’asfalto bagnato ha causato la perdita del controllo del mezzo e la giovane è stata sbalzata, insieme alla moto, all’interno di un fosso. È successo domenica intorno alle 23:30, la ragazza aveva appena 25 anni.