24 aprile 2019
Aggiornato 08:00
Trieste Science+Fiction Festival 2016

Fumetti, videogiochi e giocattoli al festival della fantascienza

Tra il 28 e il 29 ottobre, le inaugurazioni di tre mostre: i 25 anni di Nathan Never, l'esposizione di videogiochi «play it again» e la toy photography di Federico Scargiali.
Locandina della mostra sui 25 anni di Nathan Never
Locandina della mostra sui 25 anni di Nathan Never

TRIESTE - Trieste Science+Fiction Festival inaugura le sue prime mostre al Magazzino delle Idee e alla Mediateca della Cappella Underground.

25 anni di Nathan Never
Venerdì 28 ottobre, inaugurazione alle 18.00 al Magazzino delle Idee
Orari: Sabato 29 - lunedì 31 ottobre 10.00 - 13.00 e 16.00 - 19.00
Martedì 01 - domenica 06 novembre 10.00 - 20.00
L’Agente Speciale Alfa festeggia oggi i suoi 25 anni con una mostra di tavole preziose e materiali originali.
È il giugno del 1991. Anno di ‘Innuendo’, ultimo album dei Queen con Freddie Mercury, e de ‘Il Silenzio degli Innocenti’. Ma soprattutto, Tim Berners-Lee, ricercatore del Cern, sta per annunciare al mondo come condividere i documenti tra studiosi grazie a un software che lui stesso battezza come World Wide Web: il sito che mette in rete è il primo della storia e inaugura ufficialmente l'era di internet. È in questo 1991 rivoluzionario che, 25 anni, fa arrivava in edicola il primo numero di Nathan Never, la prima serie di fantascienza di Sergio Bonelli Editore ideata da Michele Medda, Antonio Serra e Bepi Vigna e subito amatissima dai lettori. Come spiegano gli autori, del resto, Nathan Never racconta un viaggio nel tempo dove, partendo dai ricordi, si va incontro al sogno.

Play it again: ®evolution.
Venerdì 28 ottobre, inaugurazione alle 18.00 al Magazzino delle Idee
Da sabato 29 ottobre a domenica 6 novembre
Orario: 10.00 - 13.00 e 16.00 - 19.00
Parla a tutti, ma soprattutto ai maniaci della realtà virtual videoludica la mostra Play it again: ®evolution. In ambito tecnologico un anno rappresenta praticamente un’era geologica. Lì il tempo scorre ad una velocità impossibile, così come l’evoluzione delle macchine che hanno accompagnato i nostri momenti di svago. Lasciatevi alle spalle ogni convinzione ed abbandonatevi all’imprevedibile stabilità e all’eccentrica precarietà degli universi forgiati dal pixel. (Ri)portate alla luce il piacere dell’esplorazione sepolto sotto ammassi di civiltà. (Ri)trovate nelle forme squadrate amici da lungo tempo dimenticati e sfidate illustri sconosciuti. (Ri)scoprite il piacere dell’ignoto. Preparatevi per Play It Again: (R)evolution! In collaborazione con Trieste Diventi Gioco.

Never say toys
Sabato 29 alle 18.00, inaugurazione alla Mediateca La Cappella Underground
Da lunedì 31 ottobre a domenica 6 novembre.
Orario 10.00-13.00 e 15.00-19.00
La Toy Photography esprime l’amore per i giocattoli della nostra infanzia, preferendo la tangibilità di quello che si vede in camera rispetto alla post- produzione. Con un clic si ha il potere di decidere chi vincerà la battaglia tra Freddy Krueger e Jason Voorhees o mettere in scena Cannibal Holocaust con delle minifigure Lego. Se volete tornare bambini, con la consapevolezza di un adulto, questo e altro vi attende ‘Never say toys’, la mostra fotografica di Federico Scargiali.