24 aprile 2019
Aggiornato 08:00
Ancora terremoto

A Trieste percepita la scossa più potente in Centro Italia

Magnitudo 6.5, altri crolli diffusi nella zona tra Perugia e Macerata. Epicentro tra Norcia, Castel Sant'Angelo sul Nera e Preci. Lievi danni anche a Roma
Nuova scossa in Centro Italia
Nuova scossa in Centro Italia

TRIESTE - Questa mattina, alle 7.40, a Trieste è stata percepita nettamente l’ultima scossa sismica in centro italia, di magnitudo 6.5, la più potente finora registrata e superiore a quella dell’Aquila del 2009 (di 5.8). Avvertita nel Lazio, nelle Marche e in Umbria , e in buona parte del nord Italia, compreso il Friuli Venezia Giulia. Come qualche giorno fa sono stati allertati i vigili del fuoco e per diversi secondi i piani alti della città hanno oscillato, mentre danni di ben altre proporzioni si sono verificati intorno all’epicentro: tra Norcia, Castel Sant'Angelo sul Nera e Preci, a una profondità di 10 chilometri. Una seconda scossa si è verificata alle 8, di magnitudo 4.1, ed è stata seguita da altre sei forti perturbazioni nell’area tra Perugia e Macerata.

Crolli in centro Italia
I danni al momento non sono stimabili, si sa per certo che sono Crollate la Basilica di San Benedetto e la cattedrale di Santa Maria argentea, a Norcia. Ha ceduto anche la torre civica di Amatrice, che aveva resistito alla catastrofe del 24 agosto, e a perfino a Roma un ascensore è precipitato. Per il momento non pervengono notizie di danni o lesioni a persone.