20 agosto 2019
Aggiornato 16:00
Oro e potere: la classifica

Roberto, il più ricco del municipio. Un anno da (quasi) mezzo milione per Dipiazza

I politici rendono pubbliche le dichiarazioni dei redditi. Seconda al sindaco, Bassa Poropat, terzo de Gioia. Due leghisti “non classificati”
I redditi dei politici
I redditi dei politici


TRIESTE - Il più ricco del Municipio, Roberto di Piazza, una posizione in classifica forse scontata. Meno ovvia è invece l’entità del primato: un reddito annuo di 479.635 euro, quasi mezzo milione. Al suo confronto la dichiarazione del vicesindaco Pierpaolo Roberti, di professione impiegato contabile, sfiora il ridicolo: 22.628 euro lordi. Questo si evince dai dati sul reddito, resi pubblici sul sito del Comune di Trieste, dove si può godere di un’ottima visuale sulle fortune dei nostri politici.

I magnifici tre
Una discrepanza presto spiegata, quella tra il vice e il sindaco: quest’ultimo è anche proprietario della Dipiazza Roberto Immobiliare Sas, che affitta i locali dei suoi ex supermercati all’Aspiag Despar. Al secondo dopo dopo Dipiazza troviamo la presidente uscente della provincia, la professoressa Maria Teresa Bassa Poropat, con 153.114 euro lordi l’anno, comunque molto meno rispetto al sindaco. Viene di poco surclassato il consigliere Roberto de Gioia (110.496 euro) e con lui termina l’élite di coloro che superano i 100 mila annui, tre su 50 occupanti delle poltrone comunali.

Altri dati
La nuova giunta, globalmente, registra solo 16 redditi superiori ai 50 mila, mentre ne presentava 26 la giunta Cosolini. L’ex sindaco, invece, quest’anno dichiara 77.192 euro, più o meno 3500 al mese.
Gli unici ‘esonerati’ dal pubblicare la dichiarazione dei redditi sono i leghisti Antonio Lippolis e Michele Claudio, esonero al momento senza pubbliche spiegazioni.