20 giugno 2018
Aggiornato 09:30
Cronaca | Un caso senza precedenti

Dimessa tre volte dall’ospedale, muore il giorno dopo l’incidente

Una donna rumena di 56 anni batte la testa dopo un tamponamento in motorino. Per tre volte viene visitata e rimandata a casa. Dove muore in seguito a un malore. Asuits: “Tutti i controlli erano stati effettuati”

Dimessa tre volte dall'ospedale, muore il giorno dopo l'incidente (© Adobe stock - Lionello Rovati)

TRIESTE - Un caso senza precedenti nella sanità triestina: dopo un incidente in motorino si fa visitare per tre volte, altrettante volte viene dimessa e poi muore a casa sua. Una donna rumena di 56 anni, in data 9 novembre, è stata ricoverata a Cattinara dopo un’impatto con un’auto avvenuto in zona via Grego, sottoposta a tac e rimandata a casa dopo qualche ora. Gli esami avevano rilevato solo un trauma cranico e lesioni lievi, tuttavia il mattino dopo, lamentando un acuto mal di testa, la signora si è nuovamente recata in pronto soccorso. Anche questa volta è stata dimessa in breve tempo, salvo poi ritornare nel pomeriggio dopo un malore sull’autobus, e stavolta è stato il 118 a prelevarla. Ciononostante, dopo un’ora e mezza la cinquantaseienne è stata nuovamente mandata a casa, dove è morta in serata.

Una tragedia attualmente senza spiegazioni
Non si sa ancora l’esatta causa del decesso, l’Azienda sanitaria non si pronuncia se non per le dovute condiglianze, ma i medici assicurano che sono state fatte tutte le visite necessarie e non sono stati rilevati motivi d’allarme. Ci si chiede come è stato possibile, dopo tre visite, non rendersi conto che una persona ha meno di 24 ore di vita. Il direttore generale dell'Asuits, Nicola Delli Quadri, al momento non rilascia dichiarazioni ufficiali.