25 giugno 2018
Aggiornato 21:00
Cronaca | È successo tra l’11 e il 12 novembre

Attenta alla vita del fratellastro, con un coltello in tasca

È ora ai domiciliari il 28 enne disoccupato colpevole di aggressione, lesioni e porto di arma impropria. Era già noto alle autorità

Aggressione e minacce di morte al fratellastro (© Adobe Stock - aytuncoylum)

TRIESTE - Si è scagliato sul fratellastro nella notte tra venerdì 11 e sabato 12 in via Curiel (lo riporta il quotidiano Trieste Prima), destando allarme in un passante che per fortuna ha segnalato l’accaduto alle autorità. L.M. disoccupato 28 enne di origini brasiliane, ora cittadino italiano e residente in città, ha pronunciato minacce di morte e avrebbe potuto attuarle visto che, in seguito a perquisizione, è stato trovato nel suo marsupio un coltello a serramanico che superava le dimensioni consentite.

Le accuse
Arrestato in flagranza di reato, era già noto alle autorità e per questo si è inizialmente rifiutato di esporre le generalità ai Carabinieri del Nucleo Radiomobile. Accusato di lesioni a terzi, minacce, porto di arma impropria e resistenza a Pubblico Ufficiale, è ora agli arresti domiciliari.