17 dicembre 2018
Aggiornato 20:00

Speleologici Fvg: la Regione eroga 230 mila euro

L'annuncio dell'assessore Sara Vito alla prima seduta dell'organismo consultivo sulla speleologia. I contributi previsti sono rivolti alla copertura delle spese per lo svolgimento delle attività di esplorazione delle cavità regionali
Speleologi in azione
Speleologi in azione (Cnsas)

TRIESTE - «Il primo incontro del Tavolo dedicato alla speleologia, avviato tramite il Servizio geologico della direzione regionale Ambiente ed al quale partecipano le associazioni e i gruppi speleologici del Friuli Venezia Giulia, è stato molto partecipato e particolarmente proficuo». «La Regione - ha commentato l'assessore all'Ambiente, Sara Vito, intervenendo a Trieste alla prima seduta dell'organismo consultivo sulla speleologia da lei presieduto - ha istituito questa occasione di partecipazione e confronto per valorizzare il ruolo della speleologia regionale, al fine di avviare assieme alle varie componenti un dialogo aperto e duraturo e per sostenere fattivamente coloro che operano sul territorio per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio speleologico».

Come ha ricordato l'assessore, anticipando anche i contenuti del regolamento di erogazione, i contributi stanziati per l'anno in corso per l'attività speleologica ammontano a 230 mila euro.
I contributi previsti sono rivolti alla copertura delle spese per lo svolgimento delle attività di esplorazione delle cavità regionali, per la  formazione, per la didattica, per la gestione delle sedi e per l'acquisto di attrezzature tecnologiche.
Saranno erogati alle associazioni e ai gruppi speleologici regionali che ne faranno richiesta entro i termini, secondo una graduatoria che riconoscerà le attività effettuate dagli stessi, valorizzando il merito e l'impegno dei soggetti richiedenti.

La Regione è infatti ora l'ente di riferimento per le associazioni e i gruppi speleologici regionali dopo il passaggio dell'attività contributiva dalle Province all' I rappresentanti del mondo speleologico del Friuli Venezia Giulia hanno infatti espresso apprezzamento per l'interesse della Regione a sostegno del loro impegno e per il metodo di lavoro adottato dall'assessore Vito.